La ginnastica per l'ernia del disco

Scopriamo gli esercizi di stretching giusti per alleviare un comune e doloroso disturbo delle articolazioni: l'ernia del disco


L'ernia del disco è una delle più frequenti cause di mal di schiena che colpisce persone adulte di ogni età, sia uomini che donne, con sintomi talvolta invalidanti. Sciatica (infiammazione del nervo sciatico), lombalgie e cervicalgie a seconda della zona della colonna vertebrale colpita ernia, formicolio e perdita di sensibilità di uno o di entrambi gli arti superiori o inferiori, rigidità di collo e spalle e naturalmente dolore forte sono i sintomi di una discopatia, la cui localizzazione va indagata attraverso esami come la radiografia, la risonanza magnetica o la TAC.

Ernia-disco-esercizi

Ma tecnicamente, cos'è un'ernia? Catalogata come malattia da usura o da sforzo che colpisce in modo particolare nella fascia di età mediana (tra i 35 e i 55 anni), questa comune discopatia è determinata dalla fuoriuscita del nucleo morbido del disco intervertebrale (uno o più di uno), a causa di una compressione.

Dobbiamo infatti considerare che tutta la nostra spina dorsale per mantenersi flessibile ed elastica è strutturata in modo da alternare le vertebre (fatte di osso, e quindi "dure") a cuscinetti isolanti che fungono da ammortizzatori e che rendono fluidi i movimenti.

Ma quando si verifica un’ernia accade che una parte del nucleo morbido che si trova nella parte più interna dei dischi fuoriesca a causa di uno strappo della cartilagine, a sua volta provocando l’infiammazione dei nervi. Cosa possiamo fare per curare questa discopatia e attenuare i sintomi?

Dal momento che la compressione laterale del disco e la conseguente fuoriuscita del suo nucleo interno è determinata da uno squilibrio di postura o da un trauma, bisogna riportare la colonna in assetto attraverso il riposo ed esercizi di stretching posturale.

Vediamo qual è la ginnastica indicata in questi casi, tenendo presente che gli esercizi vanno indicati dall'ortopedico o dal fisiatra e vanno effettuati non in fase acuta di infiammazione (altrimenti i sintomi potrebbero peggiorare):
Per l'ernia lombare (la più comune):


  • Primo esercizio. Ci si sdraia supini, quindi, lentamente si portano le ginocchia al petto tendole strette con le braccia e si rimane in tale posizione per qualche secondo. Quindi si torna supini e si ripete la sequenza. Questo esercizio scarica la tensione nella zona lombare e decomprime
  • Secondo esercizio. Serva una palla fitness oppure una semplice sedia. In entrambi i casi ci si siede con le gambe leggermente divaricate e lentamente, senza fare sforzi, ci si piega fino ad afferrare la caviglie (o i polpacci), con le mani, distendendo il busto. Gli effetti sono gli stessi del precedente
  • Terzo esercizio. Sedute per terra, con i piedi in avanti e le gambe unite, si piega il busto dolcemente per toccare con le mani la punta dei piedi, o comunque allungare il busto più che si può. Questo esercizio è altrettanto efficace se si effettua allungando il busto ma tenendo le gambe ben divaricate, in modo da cercare di toccare il pavimento con l'addome
  • Quarto esercizio. Su una palla fitness ci si sdraia a pancia sotto, in modo che sia le braccia che le gambe "penzolino" verso il basso. Questo esercizio molto piacevole permette un allungamento di tutta la colonna e uno scarico di ogni tensione

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail