Occhio secco: i migliori rimedi omeopatici per alleviare il disturbo

La sindrome dell'occhio secco colpisce soprattutto chi usi le lenti a contatto e può predisporre e infezioni oculari. Vediamo come alleviare il disturbo con le cure dolci


La sindrome dell'occhio secco è una disfunzione lacrimale che provoca irritazione, fastidio, arrossamento, fotofobia e visione poco nitida, ma che soprattutto, se trascurato, può indebolire l'occhio esponendolo al rischio di contrarre infezioni corneali anche gravi.

Di fatto accade che la naturale lubrificazione oculare vada a ridursi sempre più e pertanto lo strato epiteliale non più protetto diventa facile bersaglio di agenti patogeni.

Young woman dripping eyes at home

Questa sindrome insorge gradualmente a va a colpire soprattutto i portatori di lenti a contatto, dal momento che proprio la presenza di questo "corpo estraneo" produce un aumento dell'evaporazione naturale delle lacrime, un fenomeno che si accentua quando si lavora per molte ore davanti ad uno schermo del pc.

Infatti in questo caso la continua necessità di messa a fuoco affatica l'occhio, e l'insufficiente ossigenazione ne provoca l'irritazione con conseguente secchezza e sensazione di palpebre pesanti e agglutinate. Che fare in questi casi?

In genere la secchezza oculare si allevia usando lacrime artificiali e colliri lubrificanti all'acido ialuronico, inoltre chi usa lenti a contatto dovrebbe evitare di usarle fisse (meglio alternarle agli occhiali) e optare per i modelli giornalieri usa e getta più idratanti.

Ad ogni modo esistono anche ottimi rimedi omeopatici privi di effetti collaterali che possono aiutarci ad alleviare il fastidio e ripristinare il film lacrimale. Ecco quali sono i farmaci più efficaci secondo le indicazioni dell'esperto, il dottor Giorgio De Santi, oculista esperto in omeopatia, dirigente medico presso l’Ospedale di Rho.

Il collirio consigliato, da usare all'occorrenza, è Euphralia, ne bastano 2 gocce per avere subito un senso di sollievo. Per via sistemica, invece, sono consigliati i seguenti prodotti omeopatici da assumersi nella dose di 5 granuli sublinguali 3 volte al giorno per un periodo di almeno un mese ripetibile:


  • Bryonia alba 9 CH: efficace in caso di occhio secco che trae sollievo da applicazioni fredde
  • Alumina 9 CH: efficace quando alla secchezza oculare si associ anche quelle della gola e della pelle

Chi soffre di sindrome dell'occhio secco deve inoltre cercare di idratarsi molto bevendo 2 litri d'acqua al giorno e mangiando frutta e verdura di stagione.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail