Psicofarmaci: 15 cose da chiedere al medico prima di assumerli

Vi sono stati prescritti degli psicofarmaci? Ecco quali sono le domande da porre al medico prima di assumerli.

Psicofarmaci

Il vostro psichiatra vi ha da poco prescritto degli psicofarmaci? Prima di assumere questo genere di farmaci, è sempre importante informarsi in maniera approfondita, per evitare di dover fare i conti con effetti indesiderati dei quali non eravate a conoscenza. Ecco dunque quali sono le domande da porre al medico prima di assumere gli psicofarmaci:


  • Quali saranno gli effetti immediati del farmaco?
  • Quali sono gli effetti a lungo termine di questo farmaco?
  • Ci sono degli effetti collaterali particolari?
  • Ci sono dei modi per ridurre al minimo questi effetti collaterali?
  • Come funziona il farmaco e come influisce sul corpo?
  • Cosa succede quando si smette di assumere il farmaco?
  • In che modo assumere questo farmaco migliorerà i miei problemi di salute mentale?
  • Quali sono le probabilità che il farmaco funzioni?
  • Come faccio a sapere se sta funzionando?
  • Dovrò assumere questo farmaco per il resto della mia vita?
  • C’è il rischio che io possa diventare dipendente da questo farmaco?
  • Posso bere alcolici, mentre assumo questo farmaco?
  • Questo farmaco influirà sulla mia vita sessuale?
  • Come faremo a sapere quando è il momento di interrompere l'assunzione di questo farmaco o di cambiare il dosaggio?
  • E' sicuro per me continuare a prendere l'aspirina, le vitamine e/o supplementi a base di erbe durante l'assunzione di questo farmaco? C'è qualcosa di specifico che dovrei evitare?

Quando vi vengono prescritti farmaci che non conoscete (sia che si tratti di psicofarmaci, sia che si tratti di altri tipi di farmaci) non esitate a chiedere tutte le informazioni necessarie al medico, in modo da non correre rischi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail