Le proprietà benefiche del cavolo verza

Scopriamo tutti i benefici per la salute che derivano dal consumo del cavolo verza, un tipico ortaggio dell'inverno

Usatissimo in pressoché tutte le cucine del mondo, economico e resistente, il cavolo verza è un tipico ortaggio invernale che al contrario di molti altri vegetali "ama" il freddo e le gelate. Questo prodotto della terra, bello anche da vedere con le sue grandi foglie verdi che si aprono come un fiore, fa parte della grande famiglia delle brassicacee, ovvero è un parente stretto di broccoli, cavolfiori e cavolini di Bruxelles e il suo nome scientifico è Brassica oleracea capitata.

Cavolo-verza

Come gli altri cavoli, la verza è ricchissima di proprietà benefiche per la nostra salute, ed è considerato uno dei più potenti alleati alimentari contro il cancro e altre malattie infiammatorie, ideale anche per chi soffra di bruciori di stomaco e gastrite. Ecco una lista delle sostanze nutritive contenute in questo squisito ortaggio:


  • Vitamine: vitamina A, vitamina C, vitamina K
  • Sali minerali: calcio, potassio, ferro, fosforo, zolfo
  • Antiossidanti: polifenoli, carotenoidi, indoli e sulforafano
  • Fitoestrogeni
  • Fibre

Il tutto per circa 27 calorie ogni 100 grammi a fronte di un grande potere saziante. Quali sono gli effetti benefici e protettivi della salute che ci arrivano dal consumo regolare del cavolo verza? Davvero molteplici! Innanzi tutto, come anticipato, la componente antiossidante e gli isotiocianati contenuti nell'ortaggio, ma anche i fitoestrogeni, sono in grado di contrastare l'insorgenza di molti tipi di tumori, tra cui quelli all'apparato digerente, al seno e alla prostata, ai bronchi e ai polmoni.

Ma le verze non sono solo cibi anti cancro, sono anche ideali per combattere i tipici disturbi infiammatori dello stomaco e dell'intestino che affliggono tante persone, come la colite nervosa, la gastrite e la duodenite, grazie al'effetto lenitivo e cicatrizzante sulle mucose irritate.

La vitamina C stimola il sistema immunitario mentre la vitamina K è un fattore importante nella coagulazione del sangue. Il sulforano è inoltre sostanza che facilita il metabolismo degli zuccheri e abbassa la glicemia (qualità che rende la verza alimento molto indicato nella dieta di chi soffra di diabete).

Ma se mangiare cavolo verza ci fa benissimo, le sue foglie possono anche fungere da medicina vera e propria. Decotti di foglie di quest'ortaggio sono utili per combattere attacchi di asma e malattie dei bronchi, mentre l'acqua in cui siano state bollite, ricca di sostanze solforate, lenisce le infiammazioni della pelle come dermatiti ed eczemi, ma anche scottature solari.

Come consumare il cavolo verza? In tutti i modi! La verza è buona cruda in insalata, scottata al vapore, al forno, brasata, come ingrediente per zuppe e minestre di legumi. Le foglie bollite si usano nella cucina cinese per preparare i classici involtini primavera e sono anche molto decorative. Il consiglio è quindi quello di approfittare dei mesi freddi, in cui il cavolo verza è di stagione, per farne il "pieno".

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail