Le proprietà nutrizionali della carne di tacchino: nutriente e leggera, perfetta per il Natale

Il tacchino è una carne bianca light, digeribile e molto nutriente, ricca di ottime sostanze benefiche per la salute di adulti e bambini. Scopriamo perché dovremmo consumarla più spesso

La carne di tacchino è leggera, gustosa e salutare, ma nella nostra alimentazione è poco presente, trascurata rispetto ad altre carni bianche più comuni, come ad esempio il pollo o il coniglio. Ora che ci avviciniamo al Natale, perché non approfittare per portare sulle nostre tavole imbandite proprio dei buoni piatti a base di tacchino? Si tratta, in fine dei conti, di una carne digeribile, economica, che piace a grandi e bambini e che si presta a mille preparazioni.

Tacchino

Le proprietà nutrizionali delle gustose carni di questo volatile (sembra strano pensare al goffo e pesante tacchino come ad un pennuto con le ali, ma tale è) sono davvero tante, a fronte di una limitata quantità di grassi. Infatti il tacchino è ricchissimo di proteine nobili, minerali tra cui il ferro e lo zinco, e vitamine.

Pensate che una fetta da 85 grammi di petto di tacchino arrosto ci fornisce 147 calorie per 5 grammi di grassi e ben 26 grammi di eccellenti proteine. Ma questa delicata carne contiene anche vitamine del gruppo B, in particolare B-6 e B-12 (quest'ultima indispensabile per la produzione di emoglobina), e oligoelementi preziosi per il cervello, per l'apparato endocrino e per i muscoli come selenio e zinco.

Mangiare carne di tacchino, quindi, in dosi naturalmente equilibrate (ad esempio 1-2 volte a settimana), ha un effetto benefico generalizzato, e in particolare:


  • Aumenta il senso di sazietà facendoci sentire appagati a lungo (effetto delle proteine)
  • Contribuisce, trattandosi di una carne ricca di proteine e con pochi grassi, a mantenere entro i limiti i livelli insulinici


  • E' un cibo perfetto nelle diete dimagranti


  • E' una delle migliori fonti alimentari di selenio e zinco, utilissime anche in fase di crescita per i bambini e in gravidanza
  • E'una delle carni più leggere e digeribili, perfette anche per lo svezzamento dei bambini

  • Il petto di tacchino è uno dei tagli di carne più magri in assoluto

  • E' ideale per chi soffra di disturbi digestivi e gastrite

Il tacchino si può consumare - sempre ben cotto questo è molto importante - in molti modi, non solo arrosto, ripieno o lesso per fare il brodo. Ad esempio, con il macinato si possono preparare ottimi hamburger e polpette o polpettoni, ma anche ragù per condire la pasta e ripieni per tortelli e cannelloni.

Le fettine, invece, saranno perfette per preparare la classica cotoletta impanata amata dai più piccini o gli involtini, ma anche un'ottima carne alla pizzaiola. Per gli anziani e le persone convalescenti il tacchino è un alimento perfetto per riprendere le forze senza affaticare lo stomaco, inoltre, se ben cucinato in modo da mantenere il giusto grado di umidità e morbidezza, è anche facilissimo da masticare. Per il prossimo Natale, allora, cominciate ad ordinare al vostro macellaio di fiducia un bel tacchino, meglio se da allevamento biologico!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail