Vegan per scelta etica: rischi e benefici per la salute

Seguire una dieta vegana porta a benefici per la salute, ma c'è una regola che non può essere trascurata: mettere l'equilibrio nutrizionale al primo posto della lista delle priorità

Una vita vegan è in molti casi una scelta dettata da motivazioni etiche e morali. Infatti le ragioni alla base dell'adesione a quello che non è semplicemente un regime alimentare ma un vero e proprio stile di vita variano spesso dal non ritenere moralmente corretto mangiare prodotti di origine animale alla valutazione dell'impatto ambientale degli allevamenti. Questa scelta non ha però un impatto solo sull'ambiente e sugli altri esseri viventi, ma anche sulla salute di chi la compie.

Che conseguenze ha, ad esempio, la scelta di non mangiare quella carne rossa tanto accusata di non essere salutare? Rispondere a domande di questo tipo non è in realtà semplice. Se infatti alcuni studi che hanno rilevato un'associazione tra il consumo di carne e, ad esempio, il cancro al colon non si possono trascurare nemmeno i pareri degli esperti secondo cui a fare la differenza non è tanto cosa si mangia, ma quanto se ne mangia e di quale qualità. In altre parole, mangiare poche volte alla settimana tagli magri di carne rossa cotta in modo opportuno (ad esempio non bruciata sul barbecue), evitando le forme lavorate (come i salami), non sarebbe dannoso, anzi, permetterebbe di arricchire l'alimentazione di proteine di qualità elevata.

Ciò non significa che i benefici per la salute della scelta vegan siano pura fantasia. Studi scientifici hanno infatti dimostrato che i vegani tendono ad avere un indice di massa corporea minore (in altre parole hanno una minore probabilità di ritrovarsi alle prese con un sovrappeso tutt'altro che salutare) e sono esposti ad un minor rischio di diabete, malattie cardiovascolari e cancro. Un'alimentazione vegana, insomma, può davvero fare bene alla salute.

Tuttavia, riuscire a trarre benefici dalla dieta vegan non è così semplice quanto si potrebbe pensare. Diventare vegani non può corrispondere solo ad eliminare i prodotti di origine animale dalla propria dispensa, ma deve prevedere anche un'attenzione nei confronti dell'alimentazione tale da evitare i rischi per la salute associati a eventuali carenze nutrizionali.

vegan rischi benefici

In particolare, nutrienti come la vitamina B12, gli acidi grassi Omega 3, le vitamine A e D, il ferro, lo zinco e il calcio vengono in genere assunti in quantità tali da soddisfare i fabbisogni quotidiani proprio attraverso cibi di origine animale. Ciò non significa che la dieta vegan non possa soddisfare questi fabbisogni, ma che chi sceglie di seguirla deve fare attenzione a bilanciare gli alimenti in modo da assicurarsi tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Eventuali carenze possono infatti mettere in pericolo sia la salute fisica che quella mentale. Ad esserne coinvolto è ad esempio l'umore, ma anche la tiroide e il surrene possono farne le spese. Un vegano alle prime armi potrebbe quindi ritrovarsi con un senso di affaticamento costante, oppure con i crampi della fame tipici di qualsiasi regime dietetico che prevede l'eliminazione totale di alcuni gruppi di alimenti dalla propria tavola. Carenze dei grassi “buoni” potrebbero portare ad aumenti dell'omocisteina associati al rischio cardiovascolare e a diminuzioni dei livelli del colesterolo “buono” che invece protegge la salute di cuore e arterie. Anche la pelle e i denti potrebbero risentirne.

Infine, non bisogna credere che tutti i cibi ammessi nell'alimentazione vegan siano salutari e completamente naturali. Secondo alcuni esperti di alimentazione alcuni prodotti a base di soia e formaggi “finti” possono essere considerati alla stregua del più classico dei junk food e non possono essere consumati senza limiti.

Alla luce di tutto ciò sembrano esserci pochi dubbi: una dieta vegana ben pianificata ha tutte le carte in regola per essere un regime alimentare salutare, ma la scelta vegan non deve essere presa con leggerezza. La chiave del suo successo è chiara e si chiama equilibrio. Per raggiungerlo potrebbe essere utile chiedere consiglio a un esperto di nutrizione, possibilmente altrettanto esperto in alimentazione vegana. In questo modo sarà possibile sfruttare i benefici della vita vegan senza correre alcun rischio.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail