Bere caffè rende nervosi, ma solo se lo dice il DNA

Secondo un recente studio americano gli effetti psico-stimolanti della caffeina variano da soggetto a soggetto in base alla genetica. Se il caffè non ci fa dormire, è tutta colpa del DNA...

Il caffè, si sa, oltre ad essere un piacere, è anche una bevanda da consumare con moderazione. La caffeina in esso contenuta, infatti, è un blando psicostimolante che ha il potere, in alcuni soggetti, di procurare una intensa eccitazione nervosa e inibire il sonno se consumato nelle ore serali.

A tal proposito, vi siete mai chiesti come mai, se per alcuni una dose anche minima di caffè, peraltro assunta nelle prime ore della giornata, è più che sufficiente a generare una certa "elettricità", mentre per altri anche l'ultima tazzina bevuta dopo cena non sortisce alcun effetto di "sveglia"?

Wholesale Coffee Bean Prices On The Rise

Ebbene, la "colpa" di queste notevoli differenze individuali agli effetti eccitanti della caffeina risiede nei geni, ovvero nel DNA. Uno studio condotto dai ricercatori dell'Università di Harvard e pubblicata sulla rivista Molecular Psychiatry, ha infatti individuato ben sei varianti genetiche associate proprio agli effetti del caffè sull'organismo.

E' noto, come dato di partenza, che la caffeina produce sia effetti positivi che negativi sulla salute, e ora sappiamo che questi vengono modulati dal corpo umano in base ai geni regolatori del metabolismo. In alcuni soggetti prevalgono gli effetti benefici della bevanda, in altri quelli negativi, e in base a questa reazione ogni persona è in grado di gestire il proprio consumo di caffè limitandolo, o aumentandolo.

La ricerca sperimentale ha coinvolto un campione di ben 120mila fortunati abituali consumatori di caffè di origine europea (immaginiamo anche italiani) e africana. Lo studio aveva lo scopo di capire come la genetica influisca sulle abitudini (in questo casi alimentari) degli esseri umani nel mondo, e si tratta di un genere di ricerche che in un prossimo futuro si effettueranno sempre più spesso. In ogni caso, da oggi, se pur amando il caffè non siete in grado di "reggerne" più di due al giorno, sapete con chi ve la dovete prendere...

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Fonte| HSPH.Harvard

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail