Ecco Vasalgel, il nuovo contraccettivo per "lui"

Non è fatto di ormoni ed è un trattamento reversibile. Ecco di cosa si tratta e come funziona

Spesso quando si parla di contraccettivi l'attenzione si concentra sulle donne. Presto, però, anche gli uomini potrebbero avere a disposizione un nuovo strumento per evitare gravidanze indesiderate. La Parsemus Foundation, organizzazione non profit che si occupa di sviluppare approcci medici a basso costo, intende infatti iniziare entro l'anno prossimo le sperimentazioni cliniche di un nuovo contraccettivo per “lui”, battezzato Vasalgel, che potrebbe essere disponibile già a partire dal 2017.

Questo nuovo contraccettivo non è basato, come la pillola per “lei”, sulla presenza di ormoni. A formarlo è infatti un polimero che iniettato nei dotti deferenti, le strutture attraverso cui gli spermatozoi vengono portati nell'uretra per essere eiaculati, bloccano proprio il passaggio degli spermatozoi, inattivandoli. Una sola somministrazione ha un'efficacia prolungata (si parla addirittura di 10 anni), ma non è permanente come sarebbe, invece, una vasectomia. Il suo effetto può essere eliminato letteralmente sciacquando via il polimero con un'altra iniezione, dopo la quale lo sperma torna libero di essere eiaculato ed eventualmente di fecondare un ovulo.

vasalgel

Al momento Vasalgel non è stato ancora sperimentato nell'essere umano, ma studi condotti sui babbuini hanno fornito risultati incoraggianti. Dopo l'iniezione del polimero gli animali non sono infatti riusciti a ingravidare nessuna delle femmine con cui sono stati lasciati liberi di accoppiarsi.

Gli studi che saranno condotti dalla Parsemus permetteranno di verificare l'efficacia anche nell'uomo. Non bisogna però dimenticare che anche dovesse davvero arrivare in commercio questo nuovo strumento non garantisce sesso sicuro al 100%. Come nel caso della pillola, della spirale e di altri strumenti a disposizione della donna anche Vasalgel protegge da un solo rischio: quello di gravidanze indesiderate. Per quanto riguarda le malattie sessualmente trasmissibili l'unica protezione valida resterà il profilattico.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Medical Daily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail