Frutta e verdura, ecco tutti i colori del benessere

Il verde indica la clorofilla. Il rosso il licopene. Ecco il linguaggio attraverso cui i cibi vegetali ci parlano di salute

Frutta e verdura sono cibo amici del benessere. A ricordarlo sono i consigli degli esperti di alimentazione, secondo cui questi alimenti costituiscono la base di una dieta sana in grado di proteggere la salute dalle minacce esterne e da quelle associate all'inevitabile scorrere del tempo.

Proprio a causa delle loro virtù salutari frutta e verdura dovrebbero essere mangiate tutti i giorni, avendo cura di raggiungere almeno le 5 porzioni quotidiane. Alcuni recenti studi sembrano portare a spingersi oltre questa raccomandazione, indicando che garantendosi almeno 7 porzioni di frutta e verdura quotidiane è possibile proteggere la salute a tal punto da aumentare la propria aspettativa di vita.

frutta verdura salute

La quantità non è però l'unico aspetto cui prestare attenzione: anche la qualità conta. Per questo gli esperti non mancano di aggiungere un altro consiglio, quello di variare il tipo di frutta e di verdura portate a tavola in modo da assumere tutti i diversi nutrienti salutari presenti nelle diverse varietà. Da questo punto di vista un modo molto semplice per essere sicuri di introdurre quante più molecole amiche del benessere dell'organismo è basarsi sul colore dei cibi di origine vegetale. A diversi colori corrispondono, infatti, nutrienti diversi.

Il bel colore verde acceso delle verdure a foglia è legato alla presenza di clorofilla, preziosa per la sua importante funzione antianemica e tonificante del cuore

spiega Ester Giaquinto, medico specialista in Scienza dell’Alimentazione e membro del Comitato Scientifico Acqua Panna.

Il bianco è invece associato ad un alto contenuto di vitamina C che si trova in frutti come banana, mela e pera bianca, uva bianca, o in verdure come per esempio cetrioli, cipolla, cavolfiore e finocchi. Infine il rosso dei pomodori e dell’anguria è legato al loro contenuto di licopene, un pigmento dal forte potere antiossidante, utile per difenderci dai danni dei radicali liberi.

Colori e molecole nascoste in frutta e verdura non finiscono però qui.

Le albicocche, il melone e le carote devono il loro colore giallo-arancio alla ricchezza di betacarotene, che il nostro organismo trasforma poi in vitamina A

prosegue l'esperta.

Il viola dei mirtilli, dell’uva rossa, delle ciliegie e delle melanzane è tipico degli antociani, pigmenti che hanno la proprietà di rinforzare e rendere più elastiche le pareti dei capillari e sono quindi alleati di una migliore circolazione sanguigna e preziosi per favorire la prevenzione delle malattie cardiocircolatorie. Il giallo del mais dolce e di alcune varietà di zucchine indica la presenza di luteina e zeaxantina, sostanze ad azione antiossidante che sembrano essere efficaci anche per proteggere l’occhio da alcune malattie degenerative.

Pertanto

conclude la Dottoressa Giaquinto

alimentarsi nelle giuste proporzioni e rappresentare ogni giorno nel piatto uno o più colori fin dalla tenera età, ci aiuta a vivere in salute e prevenire disturbi futuri.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail