Il morbo di Dupuytren è una malattia professionale? Sintomi, diagnosi e terapia

Il morbo di Dupuytren è una malattia che colpisce la mano causando la riduzione dell’estensione delle dita.

Il morbo di Dupuytren è una malattia che colpisce il palmo della mano. Si tratta di un ispessimento della fascia palmare. Inizialmente si presenta con dei noduli duri proprio al centro della mano, poi progredendo si uniscono in corde che non solo fanno male e riducono ma mobilità, ma accorciano le dita, che si flettono verso l’esterno. La mano ovviamente assume una sorta di deformazione, come potete vedere dalla fotografia sotto.

mano morbo di dupuytren
È una malattia professionale? La risposta è no. È una malattia genetica, che colpisce soprattutto gli uomini (80 percento dei casi) e che può sicuramente peggiorare o essere influenzata in caso di lavori manuali, ma anche da malattie come il diabete e l’alcolismo. Come si cura? A seconda dello stadio e quindi della gravità si può procedere con l’intervento chirurgico o con la tecnica “all’ago” in day hospital.

L’intervento prevede poi una riabilitazione di un paio di mesi, l’utilizzo di un tutore e la sospensione da lavori manuali per un paio di mesi, mentre la tecnica all’ago è considerata mini-invasiva. L'ago seziona nel sotto-cute la fascia palmare retratta in diversi punti e il dito si estende completamente. Non ha bisogno di riabilitazione o di sospensione dal lavoro.

Come si diagnostica? La diagnosi in caso di malformazione è evidente. Basta guardarne il palmo. Bisogna rivolgersi a un Chirurgo Plastico, esperto in chirurgia della mano.

Via | Dupuytren

  • shares
  • Mail