Cos'è una placca carotidea instabile?

Cosa si intende per placca carotidea instabile, e quando si verifica?

Per comprendere il concetto di “placca carotidea instabile” bisogna prima ricordare cosa sono le arterie carotidi e qual è la loro funzione. Le arterie carotidee sono delle arterie che portano sangue al cervello, e come tutte le arterie del corpo, possono rischiare di “ammalarsi”, ovvero di restringersi, a causa di un deposito di grasso che si deposita appunto sulla parete di essee. Un accumulo di questi depositi di grasso può dare origine a quella che è nota come “placca carotidea”, placca che – come abbiamo detto – può dunque comportare il restringimento dell’arteria.

A causa di questo restringimento, chiamato aterosclerosi, arriverà meno sangue al cervello, e le arterie tenderanno a diventare più dure. In linea generale, si tratta di un processo che progredisce inesorabilmente con l'avanzare dell'età, ma vi sono dei fattori di rischio che aumentano la possibilità di andare incontro a questa grave condizione.

Placca carotidea instabile

Tra i fattori di rischio del tutto evitabili troviamo ad esempio un’alimentazione errata, il fumo, l’obesità, il colesterolo, stile di vita eccessivamente sedentario, la pressione alta e così via.

Detto questo, un ateroma (ovvero la placca depositata) può comportare una serie di conseguenze molto gravi. Essa può ad esempio essere instabile. In tal caso, piccole parti di grasso possono staccarsi e, seguendo il flusso di sangue, arrivare fino al cervello, e fermarsi nelle arterie più piccole, provocando un ictus temporaneo (ovvero un TIA - attacco ischemico transitorio).

Fra i rischi relativi alla placca carotidea instabile vi è naturalmente anche quello di andare incontro ad un ictus permanente, che può comportare deficit (nel movimento, nel linguaggio, alla vista, nelle capacità funzionali, …) e conseguenze molto gravi, a seconda di dove si sia formato l’embolo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Ao-sanpaolo.it

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail