Malattie croniche, anche i fiori eduli aiutano a combatterle

Utilizzati per decorare le portate, in realtà potrebbero proteggere la salute. Ecco le potenzialità dei "fiori da mangiare"

Avete mai sentito parlare dei fiori eduli? Utilizzati in cucina per decorare i piatti, possono essere tranquillamente mangiati come il resto degli ingredienti. Un nuovo studio svela però che non si tratta solo di vegetali commestibili, ma anche di potenziali alleati della salute. In particolare, i fiori eduli contengono sostanze dalle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti note per la loro potenziale capacità di contrastare diverse malattie croniche, in particolare le patologie cardiovascolari e alcune forme di cancro.

Lo studio in questione è frutto del lavoro dei ricercatori dell'Institute of Food Technologists (IFT) di Chicago ed è stato pubblicato sul Journal of Food Science. I suoi autori hanno dimostrato che all'interno di alcuni fra i fiori eduli più utilizzati nella tradizione cinese sono presenti composti fenolici che proteggono il cibo dall'ossidazione e che una volta nell'organismo possono svolgere un'attività antinfiammatoria.

In particolare, Paeonia suffruticosa e Flos lonicerae sono le specie che secondo i ricercatori statunitensi contengono i maggiori quantitativi di composti fenolici e dotate delle più spiccate capacità antiossidanti. Un'altra specie dotata di proprietà sorprendenti è poi la Rosa chinensis.

fiori alimentazione

Per il momento i meccanismi antiossidanti e le attività antitumorali, antinfiammatorie e antinvecchiamento dei fiori eduli devono ancora essere confermati e compresi più nel dettaglio, ma i ricercatori non hanno dubbi.

Questo studio dimostra che i 10 fiori eduli utilizzati in Cina sono fonti ricche di fitocomposti, con alti livelli di composti fenolici e di capacità antiossidanti

affermano gli autori sulle pagine del Journal of Food Science, aggiungendo:

Questo studio non fornisce solo informazioni utili sui benefici per la salute dei consumatori dei fiori eduli, ma incoraggia anche i ricercatori ad utilizzare i fiori eduli come fonte di fitocomposti. In più, gli estratti dei fiori potrebbero potenzialmente essere utilizzati come additivi nei cibi per prevenire le malattie croniche, promuovere la salute e prevenire l'ossidazione dei cibi.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | IFT; Science Alert
Foto | da Flickr di George M. Groutas

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: