Alimentazione, i consigli degli esperti per i picnic del 25 aprile e del primo maggio 2014

Cosa mettere nel cestino della merenda da portare al parco o in spiaggia? Cibi freschi, salutari e Made in Italy. Parola di chef stellato

Pasqua e pasquetta sono ormai passate, ma il 2014 si presenta ancora ricco di occasioni per concedersi qualche allegro picnic all'aria aperta, primo fra tutti il lungo fine settimana che sta per iniziare. Tra il 25 aprile e il primo maggio saranno infatti diverse le giornate durante le quali, meteo permettendo, molti italiani si concederanno scampagnate e pranzi all'aria aperta. Con cosa riempire il cestino da picnic senza rischiare di esagerare con cibi poco salutari?

Chef stellati, food blogger e nutrizionisti non hanno dubbi: meglio scegliere piatti gustosi ma leggeri e freschi che richiamino i sapori della tradizione, facili da preparare e a base di ingredienti di stagione e, perché no, rigorosamente Made in Italy. A svelarlo è uno studio promosso da “Polli Cooking Lab”, l’Osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, che ha intervistato più di 140 esperti del settore per offrire ai consumatori consigli utili per preparare un picnic non solo creativo, gustoso e alla moda, ma anche sano.

Le risposte non hanno lasciato spazio a dubbi. Il 77% degli chef stellati ha consigliato prodotti di stagione e il 49% indica la scelta migliore negli alimenti legati alla tradizione italiana. I prodotti dovrebbero essere naturali e leggeri e aiutare il metabolismo (46%), rinfrescare l’organismo (34%), essere facili da preparare (31%) e trasmettere un senso di naturalezza e leggerezza (28%). Fra i piatti consigliati sono inclusi l'insalata di riso (78%), la pasta fredda (71%), le verdure (66%) e le pizze rustiche (54%), ma anche la carne (51%), il pesce (46%) e l'immancabile frutta (41%).

Naturalità e tradizione vanno sempre di pari passo in qualsiasi periodo dell’anno, in particolare con l’inizio delle belle giornate e l’abbassamento delle temperature

sottolinea Tommaso Arrigoni, masterchef del Ristorante “Innocenti Evasioni” di Milano.

Per il pic nic fuori porta, consiglio sicuramente di utilizzare materie prime di stagione, quindi verdura, frutta, tutto ciò che la natura ci offre come fave, piselli, asparagi. Per quanto riguarda cosa preparare, starei sempre su pietanze e cibi piuttosto classici come pasta fredda, insalate di riso, stando attenti ad utilizzare esclusivamente materie prime di altissima qualità. Evitare di cuocere su barbecue verdure e altri prodotti che non siano carne o pesce, meglio utilizzare verdure di stagione già pronte nei loro vasetti o verdure crude o appena cotte già a casa, ed usarle come contorno.

picnic

Costantino Motzo, nutrizionista specializzato in Scienza dell’Alimentazione, ricorda invece che

fin quando è possibile, occorre sicuramente cercare di preparare dei cibi che garantiscano un’alimentazione equilibrata, puntando più su pasta fredda e insalata di riso a pranzo, e sulla carne e le sue fondamentali proteine la sera.

E per quanto riguarda le abitudini da evitare?

Quella di accompagnare queste pietanze con elementi calorici come salse e condimenti pesanti

consiglia Motzo

oppure con bevande gasate dolci, che peggiorano l’aspetto nutrizionale dell’interra giornata.

Infine, il parere dei food blogger.

Per il super ponte consiglierei di preparare torte salate, plumcake salati, tartine, sandwiches con conserve vegetali, light e genuini

consiglia Valentina Cappiello.

Privilegiare le farine integrali, il farro, le verdure, per un pic nic leggero ma ricco di gusto. Eviterei pietanze troppo pesanti e perciò difficili da digerire.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | da Flickr di gamene

  • shares
  • Mail