“Banditi del clima”, la nuova campagna on-line di Greenpeace

“Banditi del clima”, la nuova campagna on-line di Greenpeace

“Diventa anche tu un bandito del clima!” E' l'appello lanciato da Greenpeace sul suo sito Banditi del clima. Questo dopo che alcuni di loro sono stati dichiarati “socialmente pericolosi” dal questore di Brindisi, che ha loro vietato “di fare ritorno nel comune di Brindisi e frazioni per anni tre”. Il bando dopo l'azione di protesta […]

Diventa anche tu un bandito del clima!” E' l'appello lanciato da Greenpeace sul suo sito Banditi del clima.

Questo dopo che alcuni di loro sono stati dichiarati “socialmente pericolosi” dal questore di Brindisi, che ha loro vietato “di fare ritorno nel comune di Brindisi e frazioni per anni tre”.

Il bando dopo l'azione di protesta del 30 novembre 2007: dodici attivisti dell'organizzazione erano entrati nella centrale a carbone Enel di Brindisi Sud e avevano aperto alcuni striscioni sul tetto della centrale “per ricordare che il carbone è il nemico numero uno del clima”.  

E' la prima volta che un provvedimento del genere viene adottato contro degli ecopacifisti. “Temiamo che questa iniziativa del questore – dice Giuseppe Onofrio, direttore delle Campagne di Greenpeacepossa diventare un grave precedente che limita il diritto di manifestare in modo pacifico”.

Greenpeace ha subito impugnato il provvedimento e ha lanciato una mobilitazione on-line: sul sito Banditi del Clima sono state pubblicate le “foto segnaletiche” dei dodici attivisti banditi da Brindisi e dintorni, che si definiscono “studenti, lavoratori, padri e madri con un pericoloso obiettivo: difendere il clima”.

Poi invita tutti gli utenti del web ad unirsi ai banditi. La procedura è semplice: basta scaricare il file in Pdf con il messaggio “Anche io bandito del clima”, scattarsi una foto con il cartello e poi inviarla attraverso l'apposito form.

Eco alfabeta, Parole Verdi e Il Professor €chos ci parlano di altre azioni di protesta e iniziative lanciate dall'organizzazione.  

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog