Cos'è l'atteggiamento scoliotico convesso, i sintomi e gli esercizi

Cosa si intende per atteggiamento scoliotico convesso e quali sono i migliori esercizi?

L’atteggiamento scoliotico convesso è una condizione che interessa generalmente i bambini. Al contrario della scoliosi (a causa della quale si determina un disformismo, ovvero una vera e propria deformazione della colonna vertebrale), quando si parla di atteggiamento scoliotico si intende un paramorfismo, ovvero una deviazione laterale della colonna, che non è però accompagnata da alcuna rotazione o deformazione dei corpi vertebrali, e che può essere corretta semplicemente modificando la propria postura, o anche eseguendo degli esercizi specifici.

E' essenziale che, in fase di diagnosi, il medico stabilisca in maniera certa se il soggetto è affetto da scoliosi (della quale vi abbiamo già parlato qui) oppure da un semplice atteggiamento scoliotico, al fine di evitare ulteriori danni nel paziente.

Atteggiamento scoliotico

Tale paramorfismo è generalmente visibile quando il soggetto è in posizione eretta, mentre quando assume una posizione distesa, le vertebre si riallineano e quindi la deviazione scompare. Questo tipo di condizione può essere dovuto a problemi come lussazione dell’anca, dolore vertebrale o muscolare, dismetria degli arti inferiori, alterazioni posturali e così via.

In base alla convessità della curva principale, ovvero se essa è rivolta verso destra o verso sinistra, si parla di atteggiamento scoliotico destro-convesso o sinistro-convesso.

Generalmente il problema dell’atteggiamento scoliotico interessa circa 100 soggetti su 1.000, e per modificare tale condizione, sarà in primo luogo necessario interpellare il medico, che in base alla specifica situazione del soggetto, saprà indicare quali sono le attività sportive e gli esercizi posturali più indicati, grazie ai quali sarà possibile modificare i vizi posturali ed evitare eventuali problemi futuri.

via | Aslteramo
Foto | da Flickr di Synergy by Jasmine

  • shares
  • Mail