I sintomi della lussazione del ginocchio, le possibili cause e la terapia

Traumi o movimenti bruschi possono far uscire la rotula dalla sua sede. Come riconoscere il problema? E cosa fare?

La lussazione del ginocchio è un problema più frequente nelle donne che negli uomini. A causarlo possono essere bruschi movimenti o traumi diretti sul ginocchio, ma il risultato è sempre lo stesso: la rotula (ossia l'osso triangolare presente davanti all'articolazione del ginocchio) si sposta dalla sua posizione naturale, in genere scivolando verso l'esterno della gamba.

Generalmente quando capita di avere a che fare per la prima volta con una lussazione del ginocchio il dolore è molto intenso e impedisce addirittura di camminare. Se, però, il problema si ripresenta più volte il fastidio può diventare più sopportabile e portare a trascurare la gravità di una situazione che, in realtà, può compromettere seriamente la funzionalità del ginocchio. Le lussazioni possono infatti finire per danneggiare l'articolazione localizzata sotto alla rotula.

Per questo è importante trattare sempre in modo opportuno ogni lussazione e rivolgersi al medico nel caso in cui i sintomi con cui si ha a che fare portino a pensare che la rotula sia uscita dalla sua sede. Fra questi sono inclusi la deformazione del ginocchio, la difficoltà a stendere la gamba, il dolore e il gonfiore. La rotula, evidentemente spostata verso l'esterno, può essere fatta scorrere lateralmente con un'insolita facilità e il ginocchio diventa sensibile al tatto.

La cosa migliore da fare sarebbe cercare di raddrizzare subito la gamba. Spesso, però, riuscire a farlo da soli è impossibile, anche perché il dolore può essere molto forte. Nel caso in cui non ci si riesca bisogna immobilizzare il ginocchio.

rotula

Il medico confermerà la diagnosi di lussazione con una semplice visita. Potrebbe però essere necessario sottoporsi a una radiografia o a una risonanza magnetica per valutare l'eventuale presenza di fratture o di altre lesioni della cartilagine o alle ossa.

Se gli esami dovessero dare un responso negativo la terapia prevede l'immobilizzazione del ginocchio (eventualmente anche con un gesso) per 3 settimane circa. Una volta trascorso il tempo necessario potrebbe essere necessaria una riabilitazione fisica per rimettere in forze i muscoli e far riacquistare mobilità al ginocchio.

Qualora, invece, la lussazione fosse associata a danni alle ossa o alle cartilagini potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. Lo stesso vale nel caso in cui la rotula dovesse rimanere instabile. Nel caso, non è detto che il chirurgo debba aprire necessariamente il ginocchio: se il quadro generale lo consente l'intervento può anche essere condotto in artroscopia.

Via | MedlinePlus

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail