Arriva il 112, nuovo numero unico per le emergenze

Arriva il 112, nuovo numero unico per le emergenze

Oggi chi chiama il 112 entra in contatto con i Carabinieri, chi compone il 113 parla con la Polizia. Ma le cose sono destinate a cambiare, grazie al decreto del ministro delle Comunicazioni Gentiloni – già in Gazzetta Ufficiale – che prevede un numero unico per la gestione delle richieste d'aiuto, e che adegua l'Italia […]

Oggi chi chiama il 112 entra in contatto con i Carabinieri, chi compone il 113 parla con la Polizia. Ma le cose sono destinate a cambiare, grazie al decreto del ministro delle Comunicazioni Gentiloni – già in Gazzetta Ufficiale – che prevede un numero unico per la gestione delle richieste d'aiuto, e che adegua l'Italia agli standard europei.

Chi contatterà il 112 perché ferito, derubato o testimone di una situazione pericolosa verrà localizzato dall'operatore in 4 secondi, che chiami da un telefono fisso o da un cellulare. Sarà poi l'operatore stesso a indirizzare la chiamata alla Polizia o ai Carabinieri, in base alla vicinanza con la persona in difficoltà.

Se cade la linea, il nuovo centralino sarà in grado di richiamare il telefono da cui è partita la chiamata nel tentativo di individuarlo, anche se la telefonata in arrivo era anonima

In un primo momento, si pensa, saranno soprattutto gli stranieri che soggiornano in Italia a usufruire del nuovo servizio: in molti paesi europei il 112 è già l'unico numero disponibile per le emergenze. Per questo gli operatori saranno poliglotti o parleranno almeno l'inglese.

La prima provincia a sperimentare il numero unico per Polizia e Carabinieri sarà Salerno, che dovrà  adottare il nuovo sistema entro luglio. Entro cinque mesi si accoderanno altre 8 provincie, entro sei altre 5. Le altre provincie si adegueranno al ritmo di otto al mese.

Il 113 però, non andrà subito in pensione: in questa prima fase rimarrà attivo e gratuito, come il 115 dei Vigili del Fuoco e il 118 per le emergenze sanitarie

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog