Cos'è un granuloma e come si cura

Con il termine granuloma la scienza medica indica una lesione infiammatoria cronica, che comporta la nascita di noduli in risposta a vari stimoli.

Il granuloma è una lesione infiammatoria di tipo cronico, che porta alla formazione di noduli che possono rispondere a stimoli neoplastici, infettivi, immunologici: è formato da diversi tipi di cellule e le cause che portano al suo sviluppo sono diverse. I granulomi si possono formare a causa di materiale estraneo che entra nei tessuti, ma anche a causa di parassiti, batteri, virus o funghi che colpiscono il nostro organismo.

Il granuloma assume poi denominazioni diverse a seconda del tipo di patologia e talvolta alla base della loro comparsa ci sono delle malattie che liberano nel corpo sostanze irritanti, come la rottura di cisti, fenomeni necrotici del tessuto adiposo. Granulomi possono comparire in caso di tubercolosi, lebbra, sifilide, morva, granulomatosi di Wegener, malattia reumatica, sarcoidosi, istiocitosi. Molto particolari, poi, le forme di granuloma dentale.

Nel corso del tempo i processi infiammatori granulomatosi tendono a subire un delicato processo di trasformazione fibrosa: con il passare del tempo, infatti, i granulomi vengono sostituiti da tessuto connettivo fibroso, trasformandosi così in cicatrici.

Come curare il granuloma? Ovviamente bisognerà trattare la malattia che ne ha provocato la comparsa, utilizzando gli antibiotici se alla base abbiamo un'infezione di tipo batterico. Sarà anche necessario pulire la parte interessata dall'infezione.

Chiedete sempre consiglio al vostro medico curante, sul trattamento migliore, anche in base al tipo di granuloma rinvenuto nel vostro organismo.

granuloma

Foto | da Flickr di pulmonary_pathology

Via | Albanesi

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail