A cosa serve il pessario vaginale, le misure e le controindicazioni

Il pessario vaginale è un anello utilizzato in caso di prolasso utero-vaginale o anche come contraccettivo. Ecco di cosa si tratta esattamente.

Il pessario vaginale è un anello realizzato in gomma, plastica o silicone, che viene impiegato per il trattamento del prolasso utero-vaginale. Questo strumento viene impiegato nel caso in cui la donna non sia in condizioni di sostenere il normale intervento chirurgico per il trattamento di tale disturbo. Quello del prolasso utero-vaginale non è un fenomeno poi raro, ma anzi, è un problema che colpisce molte donne, specialmente in età senile, ma che può anche manifestarsi in giovane età, nelle donne con una predisposizione. Il problema si manifesta quando si verifica una caduta verso il basso dell’utero attraverso la vagina.

Questa cosiddetta “caduta” provoca un abbassamento della vescica e del retto, con conseguenze piuttosto fastidiose. Se è infatti vero che in alcuni casi il prolasso utero-vaginale può non comportare alcun disturbo, è altrettanto vero che in gran parte dei casi si registrano sintomi come incontinenza urinaria, senso di peso ai genitali, problemi durante i rapporti sessuali, ritenzione, stitichezza e così via.

Pessario vaginale

Come dicevamo, per risolvere tale disturbo si può appunto fare ricorso al pessario vaginale, che andrà inserito in ambulatorio all’interno della vagina della paziente, tra il fornice vaginale posteriore e l'osso pubico. In tal modo, sarà possibile sostenere l’utero ed alleviare i sintomi del prolasso. L’anello andrà sostituito ogni 6/12 mesi, al fine di evitare eventuali lesioni da decubito e infezioni vaginali. In linea generale possiamo dire che questo strumento risulta piuttosto efficace nel trattamento del prolasso vaginale, e non sembrano esservi particolari controindicazioni al suo impiego.

Infine, ricordiamo che, se associato ad uno spermicida, il pessario vaginale può essere utilizzato anche come metodo contraccettivo, ma prima di farvi ricorso chiedete sempre consiglio al vostro ginecologo.

via | Wikipedia, Pessario.it
Foto | da Pinterest di Anna Kuffel

  • shares
  • Mail