Benessereblog Bellezza Cura corpo Pelle secca: 10 consigli e rimedi per idratarla

Pelle secca: 10 consigli e rimedi per idratarla

Pelle secca: 10 consigli e rimedi per idratarla

Fonte immagine: Pixabay

La pelle secca, disidratata e screpolata è un problema comune a molte persone, un problema che non si manifesta solamente in inverno, quando le temperature basse mettono a dura prova il nostro benessere, ma anche in estate. Molte e molti di noi sono costretti a fare i conti con questo disturbo quasi tutto l’anno, ma a cosa sono dovuti pelle secca, prurito e piccole screpolature? E soprattutto, domanda ben più importante, come curare la pelle e renderla più idratata?

Spesso le cause della pelle secca sono proprio sotto al nostro naso, ma tendiamo a non vederle e a non notarle affatto. La causa di fondo è semplice: lo strato corneo della pelle (vale a dire lo strato più esterno in assoluto) non ha la capacità di trattenere l’umidità, per cui, una volta che l’olio che lo riveste e lo protegge viene rimosso, ecco che inizia a risentirne, divenendo secco e provocando una fastidiosa sensazione di prurito e persino dolore.

Il disturbo può interessare aree specifiche del corpo (viso, mani, gomiti, polpacci o piedi), ma la secchezza cutanea può colpire anche tutto il corpo.

Le cause più comuni

Cosa può provocare la pelle secca? I fattori alla base di questo problema sono, come abbiamo anticipato, molteplici. Non si tratta solo di una conseguenza delle temperature troppo fredde o troppo calde.

Ecco una breve lista delle possibili e più frequenti cause della secchezza e disidratazione della pelle:

  • Frequenti lavaggi: docce e bagni, lavaggi delle mani eccessivi e utilizzo di acqua troppo calda, possono provocare il problema della pelle secca, in quanto tendono a rimuovere gli oli naturali dalla pelle.
  • Freddo o caldo: temperature eccessive possono seccare la pelle. Ciò vale anche per il calore emanato dai riscaldamenti domestici, che tendono a ridurre l’umidità nell’ambiente.
  • Saponi aggressivi: la nostra pelle merita rispetto e gentilezza, anche sotto la doccia. Scegliere saponi a caso, non adatti al nostro tipo di pelle o, ancor peggio, contenenti ingredienti aggressivi, la renderà più secca e fragile.
  • Disturbi e malattie della pelle: la disidratazione della pelle può anche essere sintomo di una patologia sottostante, come ad esempio dermatite o psoriasi.
  • Farmaci e trattamenti: sembrerà strano, ma questo problema può essere provocato anche da trattamenti medici come quelli somministrati per combattere il cancro.
  • Pelle secca, cause ormonali: infine, la pelle secca può essere causata anche da fattori ormonali. Il problema può manifestarsi in maniera più evidente durante alcune fasi della vita, ad esempio durante la menopausa o in gravidanza.

Sintomi

Come capire se la pelle è secca o disidratata? Generalmente, un simile problema è accompagnato da altri campanelli d’allarme, i cosiddetti “sintomi”. Questi includono:

  • Prurito
  • Sensazione di pelle “che tira”
  • Pelle ruvida al tatto
  • Desquamazione e dolore
  • Cambiamenti nel colore della pelle, con alcune aree che assumono un colore più scuro
  • Comparsa di screpolature e piccole crepe sulla pelle

Pelle secca: 10 rimedi davvero efficaci

Come combattere la secchezza della pelle? Se hai la pelle molto secca, ci sono diverse cose che potresti fare per alleviare il problema. Di seguito puoi trovare alcune soluzioni efficaci per ogni disturbo, dalla pelle secca del viso a quella delle gambe o delle braccia.

Adotta le strategie e i rimedi naturali che fanno al caso tuo!

Pelle secca corpo: previenila sotto la doccia

Se tendi ad avere la pelle secca su tutto il corpo, il problema potrebbe essere legato all’abitudine di fare docce troppo calde o troppo prolungate. Acqua e sapone privano la pelle dei propri oli naturali, e ciò apre la strada a varie problematiche. Lavati con acqua tiepida, e limita la durata della doccia a non più di 5-7 minuti. Inoltre, cerca di fare il bagno o la doccia non più di una volta al giorno.

Scegli i prodotti giusti

Fonte: Pixabay

Una pelle disidratata ha bisogno di qualche coccola e cura in più. Nella scelta dei prodotti per il corpo, scegli quelli più adatti, a iniziare da una crema idratante adatta al tuo tipo di pelle (grassa, sensibile, mista e così via).

Scegli il momento giusto

Applica la crema con intelligenza, scegliendo il momento della giornata più adatto. Dopo la doccia sarebbe l’ideale, ma se ciò non è possibile, applica la crema prima di andare a dormire.

Pelle secca viso: occhio all’INCI

Se il tuo viso risulta particolarmente disidratato, per prima cosa dai un’occhiata agli ingredienti (INCI) dei tuoi prodotti (trucchi compresi) e scopri se stai utilizzando cosmetici aggressivi o non adatti alla tua pelle.

Non dimenticare il decolletè

Quando applichi la crema idratante, inoltre, non trascurare zone come il collo o il decolletè e applica un’apposita crema anche nella zona del contorno occhi.

Compra un umidificatore

Se l’aria in casa è molto secca (in inverno tende ad esserlo quasi sempre), investi in un buon umidificatore per ambienti. Il suo compito è semplice: questo accessorio aggiungerà umidità all’aria, e si rivelerà un ottimo amico per la tua pelle.

Occhio alla crema solare!

pelle secca

Scegli prodotti solari idratanti, e applicali tutto l’anno sulle zone del corpo scoperte. L’esposizione ai raggi del sole può infatti far perdere alla pelle la sua naturale idratazione. Per evitare che ciò accada, utilizza una crema idratante con protezione solare.

Sciarpa, guanti e cappello!

In inverno, evita di far seccare la pelle di mani e viso semplicemente indossando gli accessori giusti. Mai uscire da casa senza sciarpetta, guanti e cappello, specialmente quando fa molto freddo o se c’è vento!

Pelle secca e prurito? Prova questo rimedio

Se la pelle secca ti provoca un fastidioso prurito, prova ad applicare un impacco fresco sulla parte interessata. In alternativa, potresti chiedere una crema più specifica al tuo farmacista o medico di riferimento.

Pelle secca alimentazione

Infine, anche l’alimentazione gioca un ruolo cruciale nel trattamento e, soprattutto, nella prevenzione di questo problema. Seguendo una dieta sana, che comprenda le giuste porzioni di frutta e verdura quotidiane, potresti riuscire a ridurre il problema della secchezza cutanea agendo dall’interno.

Peraltro, si ritiene che la carenza di alcune vitamine e minerali possa esacerbare o innescare questo fastidioso problema.

Che vitamina manca quando si ha la pelle secca?

In alcune persone, la pelle secca potrebbe indicare una possibile carenza di:

  • Vitamina A, che puoi trovare in alimenti come la patata dolce, nel latte e nelle uova.
  • Vitamina D, la cui presenza aiuta a mantenere una corretta idratazione della pelle.
  • Vitamina E, che aiuta a combattere gli effetti negativi dei raggi UV e che puoi trovare in particolar modo nei semi di girasole.
  • Vitamina C, particolarmente presente in cibi come kiwi, mirtilli, ananas e ribes.
  • Zinco: nutriente che aiuta a proteggere la pelle dall’azione dannosa dei raggi del sole. Puoi trovarne in quantità in cibi come mandorle, carciofi, avocado e carne di manzo.
  • Selenio: anch’esso aiuta a proteggere la pelle dall’azione dei raggi UV, e puoi trovarne in grandi quantità nelle noci del Brasile.

Al contempo, per prendersi cura della pelle sarà opportuno adottare sani comportamenti ed evitarne altri. Ad esempio, sarà fondamentale eliminare il vizio del fumo. La sigaretta, infatti, non danneggia solo i polmoni, ma fa anche invecchiare la pelle, rendendola spenta e secca. Anche l’alcool può causare secchezza cutanea, per cui sarà importante assumerne con moderazione.

Quando vedere un medico?

Abbiamo visto che, in alcuni casi, la pelle molto disidratata può essere sintomo di una patologia di base.

Se il problema non dovesse sparire con gli accorgimenti che abbiamo elencato, non ignorare la situazione, ma parlane con il tuo medico curante.

Quest’ultimo, se lo riterrà opportuno, potrebbe consigliarti di consultare un dermatologo, specialmente se la pelle appare infiammata, se avverti dolore, se presenti ferite o se il disturbo è collegato a trattamenti medici che stai seguendo.

Seguici anche sui canali social