Benessereblog Salute Obesità in Italia: un problema diffuso ma ancora sottovalutato

Obesità in Italia: un problema diffuso ma ancora sottovalutato

Obesità in Italia: un problema diffuso ma ancora sottovalutato

È un problema ampiamente diffuso in Italia, ma solo il 35% delle persone ne è consapevole. Stiamo parlando dell’obesità, una malattia dilagante e fin troppo spesso sottovalutata dalle persone che ne soffrono. Soprappeso e obesità sono considerate “la norma” ancora in molti contesti, ma in realtà si tratta di problematiche che rischiano di compromettere in modo grave la salute delle persone.

A mettere in luce le conseguenze dell’obesità, le possibili cause e – soprattutto – gli interventi più efficaci per combattere il problema, è Giuseppe Fatati, presidente di Io-Net (Italian Obesity-Network), che in un’intervista rilasciata all’AdnKronos ha spiegato che quasi un italiano su due ha problemi di peso (sovrappeso o obesità). Spesso però la situazione viene ignorata o sottovalutata. In realtà – come spiega l’esperto – si tratta in molti casi di una “malattia cronica, progressiva e recidivante”.

Mi rendo conto che è difficile dirlo, ma è anche difficile accettarlo da parte di questi ‘malati invisibili’, perché tali sono per il Servizio sanitario nazionale e per l’immaginario collettivo.

Secondo i dati Istat, in Italia il 62% delle persone obese tenta di dimagrire con le diete fai da te, e solo l’8% sceglie di rivolgersi al medico. In realtà però, per combattere il sovrappeso e l’obesità è sempre importante rivolgersi a un nutrizionista o a un dietologo, in modo da poter stabilire un piano alimentare ben bilanciato e intraprendere un sano percorso di dimagrimento.

Obesità in Italia: gli effetti della pandemia

Tra l’altro, il problema dell’obesità in Italia e nel resto del mondo è peggiorato con lo scoppio della pandemia:

Durante la pandemia le persone obese hanno avuto molte più complicanze e ancora oggi faticano a recuperare. Inoltre, si sono ammalate di più. Questo dimostra che l’obesità non è solo un fattore di rischio, ma una patologia che rende più fragili questi pazienti. Il recupero della persona con obesità post-Covid è molto più lungo: non basta solo la riabilitazione. Ma servono tutti quegli interventi (nutrizionale, esercizio fisica adattato e terapia farmacologica) per far loro recuperare una qualità della vita accettabile.

Nasce proprio con l’intento di aiutare i pazienti a trovare il professionista adatto il nuovo spazio virtuale ‘La verità sul peso'”, di Novo Nordisk, che ha deciso di lanciare un sistema di geolocalizzazione che permette di trovare informazioni sull’obesità e sui centri specializzati presenti sul territorio.

via | AdnKronos
Foto di Bruno /Germany da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social