Benessereblog Salute La mindfulness funziona contro lo stress, ma non è sempre efficace per tutti

La mindfulness funziona contro lo stress, ma non è sempre efficace per tutti

La mindfulness funziona contro lo stress, ma non è sempre efficace per tutti

La Mindfulness funziona contro lo stress, ma siamo proprio certi che questa tecnica sia efficace per tutti? Negli ultimi anni la mindfulness è diventata sempre più popolare. Questa disciplina nasce come strumento per favorire la sensazione di benessere e ridurre i livelli di stress, prestando attenzione al momento presente in maniera non giudicante.

Ad esaminare l’efficacia di questa tanto diffusa quanto apprezzata disciplina è un nuovo studio pubblicato sulla rivista PLOS Medicine e condotto da un team di ricercatori del Dipartimento di Psichiatria dell’Università di Cambridge. Gli autori hanno voluto esaminare i dati emersi da 136 studi sulla mindfulness, e sono giunti a una conclusione molto importante.

I corsi di mindfulness possono ridurre ansia, depressione e stress e migliorare il benessere mentale. Tali effetti benefici non sono però riscontrati in tutti coloro che praticano questa disciplina e non sono evidenziati in tutti i contesti non clinici.

Nella maggior parte dei casi – spiegano gli autori – chi pratica la mindfulness apprende questa tecnica in contesti comunitari come università, sul posto di lavoro o attraverso dei corsi privati. Esaminando i dati delle oltre 11.000 persone arruolate nei 136 studi, i ricercatori hanno scoperto che, rispetto al non fare nulla, la mindfulness può generalmente ridurre l’ansia e migliorare il benessere. Tuttavia, dalla meta-analisi è emerso che non tutti sperimentano tali benefici, specialmente quando si parla di combattere ansia e depressione.

La Mindfulness funziona meglio contro lo stress?

I corsi che funzionano meglio possono essere quelli mirati alle persone che sono più stressate o in situazioni stressanti. Ad esempio gli operatori sanitari, poiché sembrano vedere i maggiori benefici.

Dalle analisi è dunque emerso che la mindfulness ha avuto effetti benefici soprattutto sullo stress, meno su ansia e depressione.

Se paragonata ad altre discipline che favoriscono il benessere, la mindfulness non sarebbe inoltre né migliore né peggiore. Tuttavia, può comunque rappresentare un valido strumento per migliorare la propria vita. Secondo gli autori, serviranno studi più approfonditi e completi per poter tirare le somme in maniera definitiva, soprattutto a fronte del significativo aumento dei corsi di mindfulness on line apparsi sul web sin dall’inizio della pandemia di Covid-19:

Un particolare malinteso che questo studio chiarisce è il presupposto che l’allenamento alla consapevolezza sia universalmente valido e che funzioni per tutti, ovunque. I nostri risultati rivelano un’immagine positiva ma più sfumata. Abbiamo bisogno di ulteriori ricerche prima di poter essere sicuri della sua efficacia e sicurezza.

via | ScienceDaily
Foto di Nika Akin da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social