Benessereblog Fitness Maniglie dell’amore, come eliminarle

Maniglie dell’amore, come eliminarle

Le maniglie dell'amore sono depositi di grasso che si accumulano sui fianchi e sulla parte bassa della schiena. Per eliminarle, è importante adottare un approccio che includa una dieta equilibrata, esercizio fisico regolare e abitudini di vita salutari. Iniziate limitando gli zuccheri raffinati e gli alimenti ad alto contenuto di grassi e mantenete l'apporto calorico sotto controllo. Effettuate un'attività fisica che includa allenamenti cardiovascolari ed esercizi di forza, come gli addominali.

Maniglie dell’amore, come eliminarle

Fonte immagine: Pexels

Le maniglie dell’amore non risparmiano né l’uomo né la donna, e possono essere motivo di fastidio o di disagio. Tale “problema” estetico può dipendere da diversi fattori che includono una dieta poco sana, la mancanza di esercizio fisico regolare e la predisposizione genetica. Adottando una dieta equilibrata e svolgendo regolarmente esercizi mirati si possono sicuramente rimodellare. In questo articolo ci preoccupiamo di approfondire come eliminare le maniglie dell’amore più o meno velocemente.

Cosa sono le maniglie dell’amore?

Le maniglie dell’amore sono una forma di accumulo di grasso localizzato sui fianchi e sulle parti laterali dell’addome, che danno l’impressione di una “maniglia” alla quale afferrarsi. Questa zona, insieme alla pancia ed alle cosce, è una delle aree comuni in cui il grasso in eccesso può accumularsi nel corpo umano. Tale accumulo è spesso associato all’aumento di peso ed alla scarsa attività fisica. Possono risultare fastidiose per alcune persone e possono essere il risultato di una varietà di fattori, tra cui genetica, dieta, livelli ormonali e stile di vita sedentario. Tuttavia non sono permanenti, e con qualche accorgimento unitamente a piccoli sacrifici, possono essere migliorate.

Maniglie dell'amore, come eliminarle
Fonte: Pexels

Cause delle maniglie dell’amore

Abbiamo detto che sono un accumulo di adipe sulla zona dei fianchi e dell’addome. Spesso sono associate ad uno stile di vita sedentario e ad una dieta poco equilibrata. Quando si consumano più calorie di quelle necessarie per sostenere l’attività fisica e il metabolismo, il corpo immagazzina l’eccesso di calorie sotto forma di grasso, che può accumularsi in diverse parti del corpo, inclusi i fianchi. Anche una dieta ricca di cibi ad alto contenuto di grassi saturi, zuccheri aggiunti e carboidrati raffinati può contribuire alla loro comparsa, così come la mancanza di esercizio fisico, che può rallentare il metabolismo e ridurre la capacità del corpo di bruciare le calorie in eccesso. Altre cause possono essere l’età, il metabolismo rallentato, lo stress. Anche fattori genetici possono giocare un ruolo importante nella predisposizione all’accumulo di grasso su questa zona del corpo.

Cosa fare per eliminare le maniglie dell’amore?

Per eliminare le maniglie dell’amore, è necessario seguire un approccio complessivo che includa la dieta, l’esercizio fisico e altre strategie nello stile di vita. Ad esempio…

Dieta

Iniziate dalla riduzione dell’apporto calorico: consumare meno calorie di quelle che si bruciano aiuta a perdere peso e ridurre l’accumulo di grasso sui fianchi e sull’addome. Un consiglio utile: mangiare cibi ricchi di fibre, proteine e grassi sani può aiutare a ridurre la fame e aumentare il senso di sazietà. Altrettanto consigliabile è ridurre l’assunzione di alcol: che, in quanto ricco di calorie, può peggiorare la situazione.

Attività fisica

L’attività fisica aiuta a bruciare calorie, aumentare la massa muscolare e ridurre il grasso corporeo. Gli esercizi che coinvolgono i muscoli addominali e obliqui possono essere particolarmente utili per eliminare le maniglie dell’amore. Li approfondiamo nel paragrafo dedicato.

Massaggi

I massaggi possono essere un ottimo complemento agli esercizi fisici per raggiungere lo scopo. In particolare, i massaggi rilassanti possono aiutare a riattivare la circolazione sanguigna e linfatica nella zona interessata, migliorando l’aspetto della pelle e riducendo la ritenzione idrica. È possibile utilizzare creme o gel a base di principi naturali per stimolare ulteriormente la microcircolazione durante il massaggio. Tuttavia, per ottenere i migliori risultati, è consigliabile affidarsi alle mani esperte di un professionista.

Chirurgia

Le maniglie dell’amore possono essere eliminate anche attraverso l’intervento di liposcultura, il quale viene eseguito in regime di Day Hospital. Durante l’intervento, che prevede l’utilizzo di anestesia locale o generale, vengono utilizzate delle cannule per aspirare il tessuto adiposo in eccesso, consentendo così il rimodellamento della zona trattata. Questo metodo di intervento prevede un tempo operatorio di circa 40 minuti. Tuttavia, è importante sottolineare che costituisce è una soluzione invasiva e non priva di rischi e complicazioni, quindi dovrebbe essere considerata solo dopo aver esaurito le altre opzioni non chirurgiche.

Maniglie dell'amore, come eliminarle
Fonte: Pexels

Quanto tempo ci vuole per eliminare le maniglie dell’amore?

Il tempo necessario per eliminare le maniglie dell’amore può variare da persona a persona e dipende dal tipo di alimentazione che si segue, dal proprio stile di vita, dal metabolismo e dall’intensità dell’allenamento. Purtroppo non esiste una formula magica per liberarsene in un determinato periodo di tempo ma, con impegno, costanza e una dieta equilibrata insieme ad un regolare programma di allenamento che includa esercizi mirati, si possono ottenere dei risultati visibili nel giro di alcune settimane o mesi. Per motivarvi, potreste documentare fotograficamente i progressi fatti fotografando le maniglie dell’amore prima e dopo. Sarà un buon incentivo per non mollare.

Cosa non mangiare per le maniglie dell’amore?

E’ consigliabile limitare il consumo di cibi ad alto contenuto di zuccheri, grassi saturi e sale. Evitate cibi elaborati e ricchi di calorie vuote come bevande zuccherate, snack salati, dolci, fritti e cibi ricchi di grassi animali. Anche il consumo di alcol, come anticipato, dovrebbe essere bandito. Per quanto riguarda i carboidrati, non devono essere demonizzati. Potete semplicemente sostituire quelli semplici (raffinati, ad alto indice glicemico) con quelli complessi (come farine, pasta, pane e sostituti, meglio se integrali, legumi, patate, riso, farro e altri cereali in chicco).

Quali esercizi fare per eliminare le maniglie dell’amore?

Se desiderate eliminare questi fastidiosi cuscinetti, è essenziale unire un’attività cardiovascolare come la corsa o il tapis roulant 2-3 volte a settimana ad una serie di esercizi indirizzati a bruciare il grasso in eccesso. Quelli specifici che possono aiutare a ridurre le maniglie dell’amore, sono mirati alla zona in oggetto: se eseguiti con frequenza, possono restituire ottimi risultati. È importante svolgerli regolarmente e abbinarli ad una dieta equilibrata per ottenere i migliori risultati. Tra gli esercizi per maniglie dell’amore più efficaci rientrano:

Crunch obliqui

Sdraiatevi sulla schiena con le ginocchia piegate e le mani dietro la testa, sollevate il busto e ruotate il gomito destro verso il ginocchio sinistro. Ritornate alla posizione di partenza e ripetete con il gomito sinistro verso il ginocchio destro.

Plank laterale

Mettetevi in posizione di plank con i gomiti appoggiati al pavimento e il corpo dritto. Ruotate il corpo lateralmente, sollevando un braccio verso il soffitto. Ritornate alla posizione di partenza e ripetete con l’altro braccio.

Affondi laterali

In piedi, fate un passo laterale con una gamba e piegatela formando un angolo di 90 gradi. Ritornate alla posizione di partenza e ripetete con l’altra gamba. Fate tre serie da 10 affondi per gamba per iniziare, quindi aumentatele gradualmente.

Mountain climbers obliqui

Mettetevi in posizione di plank con le mani sul pavimento, portate il ginocchio destro verso il gomito sinistro, poi tornate alla posizione di partenza e ripetete con l’altro ginocchio. Anche in questo caso, eseguite 3 serie da 10 per gamba

Russian Twist

Sedetevi sul pavimento con le ginocchia piegate e i piedi appoggiati a terra, quindi inclinate il busto all’indietro leggermente e sollevate i piedi da terra. Tenete le braccia tese davanti a voi, quindi ruotate il busto verso destra e poi verso sinistra, toccando il pavimento con le mani a ogni rotazione. Continuate a ruotare il busto da un lato all’altro per il numero desiderato di ripetizioni o per il tempo indicato dall’allenatore.

Bicycle crunch

Sdraiatevi sulla schiena con le ginocchia piegate e le mani dietro la testa. Sollevate il busto e portate il ginocchio destro verso il gomito sinistro, contemporaneamente estendete la gamba sinistra. Ritornate alla posizione di partenza e ripetete con il ginocchio sinistro verso il gomito destro, estendendo la gamba destra. Continuate ad alternare le gambe, mantenendo il busto sollevato per tutta la durata dell’esercizio.

Pugni sul posto

Mettetevi in piedi mantenendo una postura eretta e le gambe leggermente divaricate. Sollevate le braccia in modo che i gomiti formino un angolo di 90 gradi e stringete i pugni. Iniziate a muovere le braccia in avanti e indietro, alternando il movimento dei pugni: spingete il pugno destro in avanti mentre il pugno sinistro si ritrae indietro, poi invertite il movimento. Continuate a muovere i pugni rapidamente, mantenendo una velocità costante per almeno 30 secondi o fino a quando sentite affaticamento nei muscoli delle braccia. Riposate per qualche secondo e ripetete il ciclo di esercizi per un totale di 3-4 serie.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quale attività fisica può praticare chi soffre di ernia del disco?
Fitness

L’ernia del disco viene definita come una fuoriuscita di materiale discale dai normali margini dello spazio del disco intervertebrale, che determina la comparsa di dolore, disturbi sensitivi e motori. Chi soffre di questo disturbo deve sapere che la migliore prevenzione delle alterazioni posturali del rachide è il movimento. Ma quale attività fisica può praticare in sicurezza chi soffre di questo disturbo? Lo abbiamo chiesto ad un ortopedico: ecco cosa ci ha detto.