Benessereblog Salute Maltrattamenti: i bambini autistici rischiano di più

Maltrattamenti: i bambini autistici rischiano di più

Maltrattamenti: i bambini autistici rischiano di più

Un nuovo studio condotto dai membri del Vanderbilt Kennedy Center’s Treatment and Research Institute for Autism Spectrum Disorders (TRIAD) rivela che l’autismo nei bambini è collegato a un maggiore rischio di maltrattamenti. Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno esaminato 87 bambini autistici su un campione di 24.306 bambini. Più del 17% di quelli identificati con autismo è stato segnalato alla Child Abuse Hotline entro il 2016, rispetto al 7,4% dei bambini senza questa condizione.

Inoltre, le bambine con autismo avevano sei volte più probabilità di essere potenzialmente vittime di maltrattamenti, rispetto ai bambini maschi.

Questa fascia della popolazione è molto vulnerabile, e abbiamo la responsabilità di lavorare con fornitori di servizi, sistemi scolastici e con coloro che rispondono a queste accuse per assicurarci che siano dotati di tutti gli strumenti necessari per soddisfare le complesse esigenze di questi bambini

spiegano gli autori dello studio, i quali aggiungono che i bambini affetti da autismo possono essere particolarmente vulnerabili al maltrattamento, a causa di una varietà di fattori, come ad esempio la presenza di comportamenti difficili, complessi disturbi cognitivi e linguistici, maggiore stress da parte dei caregivers, minori livelli di supporto sociale familiare e tassi più alti di isolamento del caregiver.

Sebbene il numero di bambini con autismo che vengono maltrattati a cui si fa riferimento sia elevato, gli esperti ammettono che le percentuali potrebbero essere anche maggiori, poiché molti casi di maltrattamento potrebbero non essere stati segnalati.

via | Eurekalert
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social