Benessereblog Alimentazione L’olio di semi di colza è un concentrato di benessere e salute

L’olio di semi di colza è un concentrato di benessere e salute

L’olio di colza comincia ad essere utilizzato in Inghilterra come sostituto dell’olio di oliva e inizia ad acquisire una certa rispettabilità culinaria. Questo perché, come l’olio d’oliva, è ricco di proprietà salutari, ma è più povero di grassi.L’olio di semi di colza contiene Omega 3, 6 e 9, noti per contrastare il colesterolo e mantenere […]

L’olio di semi di colza è un concentrato di benessere e salute

L’olio di colza comincia ad essere utilizzato in Inghilterra come sostituto dell’olio di oliva e inizia ad acquisire una certa rispettabilità culinaria. Questo perché, come l’olio d’oliva, è ricco di proprietà salutari, ma è più povero di grassi.

L’olio di semi di colza contiene Omega 3, 6 e 9, noti per contrastare il colesterolo e mantenere il cuore in salute, per le loro proprietà benefiche su tutto l’organismo e per mantenere la mente attiva. L’olio di colza è anche ricco di vitamina E. L’olio di colza ad alte temperature di cottura non perde i suoi antiossidanti, né il sapore, quindi è considerato un olio buono e salutare.

Rispetto all’olio di oliva, signore della dieta mediterranea, l’olio di colza contiene la metà dei grassi saturi. I francesi lo usano solo per i condimenti e gli inglesi cominciano a sostituirlo al burro. Pensate che in Italia l’olio di colza possa arrivare a sostituire l’olio d’oliva sulle nostre tavole? Secondo me no, ma è buono sapere di avere un’alternativa tanto salutare a portata di mano.

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Il caffè fa male ai reni?
Nutrizione

Il caffè non fa male ai reni se consumato con moderazione. L’assunzione eccessiva di caffeina, presente nel caffè e in altre bevande, può contribuire ad aumentare la pressione sanguigna, un fattore dannoso per la salute renale. Tuttavia, fino ad oggi, non ci sono prove scientifiche che suggeriscano una controindicazione al consumo moderato di caffeina (2-3 tazzine di caffè al giorno) per soggetti sani o con malattie renali. Con le dovute eccezioni in caso di anziani, bambini e non solo.