Benessereblog Salute Lividi sulle gambe: cause e rimedi

Lividi sulle gambe: cause e rimedi

Lividi sulle gambe: cause e rimedi

Fonte immagine: Getty

Spogliarsi per fare la doccia e notare una serie di lividi sulle gambe può essere davvero allarmante e spaventoso, specialmente se non ricordi nessun urto in particolare, che possa in qualche modo giustificare la presenza di quelle macchie scure sulla pelle. A tutti noi, chi più chi meno, sarà capitato di procurarsi un brutto livido in seguito a una caduta o dopo aver sbattuto contro un mobile.

Si tratta di un fenomeno del tutto normale ed è per questo che tendiamo a preoccuparci quando ci accorgiamo di avere dei lividi sulle gambe senza traumi e senza che vi sia stato alcun urto o caduta.

La buona notizia è che, nella maggior parte dei casi, un simile fenomeno non nasconde alcuna causa o patologia sottostante. È facile che tu abbia urtato una gamba e che non te ne ricordi, o che l’urto sia stato apparentemente di poco conto, ma che abbia comunque provocato la comparsa di un livido. Ma a proposito, esattamente cosa è un livido?

Cosa sono i lividi?

Con questo termine si indica un lieve sanguinamento o la rottura di piccoli vasi sanguigni nello strato che si trova immediatamente al di sotto della superficie della pelle. Un livido può essere più o meno esteso e può essere indicato con il nome di contusione, ecchimosi (quando l’alterazione del colore della pelle è causata da un’emorragia), petecchia (quando si presentano macchie rosse e puntiformi sulla pelle) o ematoma (condizione che si verifica quando vi è un accumulo di sangue al di fuori del sistema circolatorio, caratterizzato da un rigonfiamento evidente e palpabile e da una sorta di calore al tatto).

Lividi inspiegabili sulle gambe possono dunque assumere un aspetto differente a seconda della causa sottostante.

Nella maggior parte dei casi si evidenzia la presenza di una macchia di colore rosso-violaceo, che con il trascorrere dei giorni tende ad assumere un colore verdognolo e, successivamente, giallo, per poi sparire del tutto nell’arco di una ventina di giorni.

Lividi improvvisi sulle gambe: le possibili cause

Che significa quando ti escono i lividi sulle gambe? Abbiamo già visto che, in gran parte dei casi, il problema è determinato da urti e piccoli incidenti che tendiamo a dimenticare o trascurare.

Tuttavia, esistono alcuni fattori, più di altri, possono aumentare il rischio di procurarsi dei brutti lividi.

Fra questi rientrano:

  • Età: le persone anziane tendono a riportare più frequentemente dei lividi sulle gambe e sulle braccia rispetto alle persone più giovani. Ciò è causato dal fatto che la pelle diventa più sottile con l’avanzare dell’età, ed è anche una conseguenza dell’indebolimento dei vasi sanguigni.
  • Sesso: il problema è più frequente per le donne, rispetto che per gli uomini.
  • Familiarità: sebbene non esistano prove in merito a una possibile causa genetica, è stato osservato che, se in famiglia ci sono persone che tendono ad avere spesso lividi inspiegabili, probabilmente anche tu manifesterai lo stesso problema.
  • Integratori: anche l’assunzione di alcuni integratori alimentari (come quelli di Ginkgo biloba o aglio) può causare una maggiore fragilità e un conseguente maggior rischio di avere lividi sulle gambe
  • Eccessivo consumo di bevande alcoliche.

Oltre a questi fattori predisponenti, anche alcune condizioni e patologie possono causare l’improvvisa comparsa di lividi.

Spesso il problema è, ad esempio, legato a un problema di coagulazione del sangue, che a sua volta può essere provocato dall’assunzione di alcuni tipi di farmaci (anticoagulanti, farmaci chemioterapici, FANS o aspirina), da una carenza di vitamine e minerali (in particolar modo una carenza di vitamine B12, K e vitamina C e una carenza di ferro) o da patologie sottostanti.

Malattie che causano lividi

Lividi sulle gambe
Fonte: Getty

Fra le malattie che possono causare la comparsa improvvisa di lividi sulle gambe e in altre zone del corpo, vi sono:

  • Patologie epatiche
  • Diabete
  • Sindrome di Cushing, che può provocare un assottigliamento della pelle
  • Disturbi emorragici: causa da non sottovalutare, soprattutto se oltre ai lividi frequenti manifesti sintomi come epistassi o sanguinamento gengivale
  • Malattie autoimmuni (come il Lupus)
  • Alcuni tipi di tumori, come ad esempio il cancro alla milza e tumori del sangue, come la leucemia.

Lividi sulle gambe e leucemia

Una delle più frequenti paure, quando ci accorgiamo di avere un livido misterioso ed esteso sul corpo (in qualunque parte esso sia), è quello di soffrire di una malattia grave, come la leucemia. Spesso, lividi e sanguinamenti sono infatti considerati due dei caratteristici sintomi della malattia, e ancor più di frequente, i lividi della leucemia hanno l’aspetto di comuni lividi.

Come riconoscere i lividi da leucemia

Individuare alcuni segnali può aiutare a ottenere una diagnosi quanto più celere possibile. Nello specifico, per quanto riguarda i lividi, la maggior parte dei pazienti nota la loro comparsa in punto del corpo anomali, come la schiena, il torace o le mani.

Nei bambini i lividi possono comparire sul viso, sulla testa o sulle orecchie. Inoltre, chi soffre di leucemia presenta numerosi lividi, che tendono a richiedere più tempo per poter guarire. Se normalmente un livido guarisce nell’arco di due, o al massimo di quattro settimane, un livido associato a questa malattia può richiedere un tempo ancor maggiore.

Se dovessi notare simili campanelli d’allarme, parlane quindi con il tuo medico e non trascurare il problema.

Lividi sulle gambe: quando preoccuparsi?

Fonte: Pixabay

Se tu o il tuo bambino avete dei lividi inspiegabili sulle gambe, sarà importante non sottovalutare il problema. In particolar modo, consulta il medico in presenza dei seguenti “campanelli d’allarme”, che potrebbero indicare la presenza di lividi preoccupanti:

  • Presenza di grandi lividi che compaiono spesso e senza un’apparente causa
  • Comparsa di lividi sulle gambe e stanchezza inspiegabili
  • Lividi che non guariscono nell’arco di due settimane
  • Il livido causa un forte e intenso dolore
  • Comparsa di lividi in seguito all’assunzione di farmaci
  • Livido che compare ripetutamente e sempre nella stessa zona del corpo.

Diagnosi

Per individuare le cause dei lividi inspiegabili alle gambe, il medico dovrà analizzare e valutare la pelle ed eventuali sintomi, oltre alla tua storia familiare.

Qualora dovesse sospettare la presenza di una malattia sottostante, il medico ti indirizzerà presso uno specialista ematologo, il quale – sulla base dei sintomi – potrebbe prescrivere esami diagnostici, a cominciare dagli esami del sangue, seguiti da altri test, come quelli per valutare la funzionalità epatica, renale e tiroidea, o il dosaggio dei markers tumorali.

Come curare i lividi sulle gambe

Naturalmente il trattamento dipende dalla causa dei lividi. Se, ad esempio, le macchie sulla pelle sono causate da un determinato tipo di farmaco, il medico potrebbe proporre un medicinale alternativo, se possibile. Se invece la causa dei lividi è una carenza nutrizionale, sarà necessario individuare la vitamina da integrare e assumere – se necessario – un apposito integratore alimentare.

In presenza di patologie sottostanti, sarà necessario giungere a una corretta diagnosi per poter intraprendere i trattamenti più adatti.

Trattamenti fai da te

Come togliere i lividi sulle gambe con i trattamenti casalinghi? Se i lividi non sono preoccupanti, e se intendi semplicemente attenuarne il dolore o poter indossare gonne e pantaloncini, devi sapere che dopo la comparsa del livido, non c’è poi molto che possiamo fare per eliminarlo. Bisogna solo attendere con pazienza che si attenui del tutto.

Per accelerarne la guarigione, è tuttavia possibile mettere in pratica qualche semplice rimedio fai da te. Vediamo quali sono quelli più efficaci.

Impacchi freddi

Per prima cosa, prova ad applicare un impacco freddo sulla zona immediatamente dopo la comparsa del livido. Ti basterà avvolgere qualche cubetto di ghiaccio (o una confezione di verdure congelate) con un panno e applicarlo sulla parte per circa 15 minuti, per ridurre sia il gonfiore che il dolore del livido.

Rimedi naturali

Rivolgiamoci alla natura per eliminare i lividi sulle gambe, e in particolar modo sfruttiamo le proprietà benefiche di creme e rimedi come l’arnica, l’ippocastano, l’ananas e la bromelina, che possono favorire la guarigione del livido e alleviare dolore e fastidio.

Mantieni le gambe sollevate

Fra i rimedi per accelerare la guarigione dei lividi vi è quello di mantenere le gambe in una posizione rialzata per circa 15 minuti al giorno, in modo da favorire la circolazione del sangue e attenuare gonfiore e dolore.

Tieni a mente che, normalmente, i lividi impiegano poco più di 2 settimane per poter sparire completamente.

Per prevenire la comparsa di lividi sulle gambe, puoi infine optare per dei rimedi naturali, come quelli a base di mirtillo nero o vite rossa, noti per migliorare la circolazione sanguigna. Prima di ricorrere a tali rimedi, chiedi però un parere al tuo medico curante o al tuo farmacista di fiducia.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Orecchie tappate: sintomi, cause e rimedi
Salute

Qual è il miglior rimedio per le orecchie tappate? La risposta dipende dalla causa: scopri perché hai le orecchie ovattate e come affrontare il problema