Benessereblog Salute Latte e miele contro la tosse: quando sono indicati e quando è meglio evitarli

Latte e miele contro la tosse: quando sono indicati e quando è meglio evitarli

Latte e miele possono essere un'ottima soluzione per chi è alla ricerca di un rimedio naturale per poter curare la tosse. Ecco quando possiamo utilizzare questi ingredienti della natura e quando, invece, bisogna evitarli.

Latte e miele contro la tosse: quando sono indicati e quando è meglio evitarli

Latte e miele contro la tosse sono uno dei classici rimedi della nonna che si utilizzano per poter placare un po’ i sintomi di questo disturbo che può risultare particolarmente fastidioso. Tra i rimedi naturali contro la tosse, sicuramente un po’ di latte caldo o tiepido con l’aggiunta di un cucchiaino di miele è uno dei più conosciuti.

Se assumere una bevanda calda, come tè, latte, brodi e minestre può aiutare a rendere più fluido il muco e quindi a liberarci prima della tosse, unendo il miele al latte caldo possiamo disporre di maggiori benefici: entrambi agiscono, infatti, sulla fluidificazione del muco, agendo direttamente sulle mucose della gola, che sono irritate dalla tosse.

Tra i rimedi naturali contro la tosse, il latte caldo con il miele è uno dei più utili, più utilizzati ed è indicato per moltissime persone. Il miele è anche ricco di antiossidanti, che aiutano a curare ogni infezione provocata dal raffreddore. Fate attenzione, però, perché pur trattandosi di un rimedio naturale, ha comunque le sue controindicazioni. Il latte caldo con il miele per la tosse non può essere usato in tutte le situazioni e in tutti i casi.

Nei bambini sotto l’anno sarebbe da evitare, perché i bambini piccoli non possono mangiare miele, per evitare possibili infezioni da spore di Clostridium botulinum, che potrebbero essere molto dannose nei piccoli che ancora non hanno un intestino ben formato. Inoltre nei bambini sopra l’anno va usato con cautela, perché potrebbe causare iperattività, nervosismo, insonnia. Ricordiamoci, poi, che il miele è formato per l’85 per cento da zucchero, quindi meglio evitarlo in caso di sovrappeso e diabete.

Via | Mypersonaltrainer

Foto | da Flickr di peretzpup

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Posso prendere l’Augmentin per il mal di gola?
Salute

L’Augmentin per il mal di gola si può prendere, a patto che l’infezione sia di origine batterica. Deve essere prescritto dal medico curante con ricetta ripetibile e vanno seguite le sue indicazioni passo dopo passo. Mai interrompere prima la durata del trattamento previsto, anche se notiamo che i sintomi sono quasi del tutto scomparsi. Di solito la terapia base dura 5-7 giorni, per sconfiggere il batterio che ha attaccato il nostro organismo.