Benessereblog Salute Malattie Laringite: sintomi, cure e rimedi

Laringite: sintomi, cure e rimedi

Laringite: sintomi, cure e rimedi

Fonte immagine: Pexels

La laringite è un’infiammazione della laringe, l’organo che si trova nella gola, fra la faringe e la trachea. I suoi sintomi sono fastidiosi, i rimedi per trovare sollievo e la cura sono semplici, sia negli adulti che nei bambini.

Si tratta di un problema certamente fastidioso, che può essere provocato da svariate cause.

Cosa provoca la laringite, e quanto può durare? Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo e cosa fare in merito.

Laringite sintomi, cure e rimedi
Fonte: Pexels

Cos’è la laringite

E’ una condizione provocata dall’infiammazione della laringe e delle corde vocali. L’irritazione che interessa tali parti del corpo provoca un arrossamento e un dolore che rende difficile non solo deglutire, ma anche parlare. Può manifestarsi in modo improvviso oppure può protrarsi gradualmente nel tempo. Nel primo caso si parla di laringite acuta, mentre nel secondo caso di parla di laringite cronica.

Laringite acuta

La laringite acuta è generalmente provocata da un’infiammazione di origine virale o da uno sforzo vocale (gridare). E’ il tipo più comune: nella maggior parte dei casi, è temporanea e migliora dopo che la causa che l’ha determinata migliora o cessa.

Laringite cronica

Quando la patologia dura più di tre settimane viene definita laringite cronica. Questa tipologia è generalmente causata dalla prolungata esposizione a sostanze irritanti. Può causare affaticamento delle corde vocali e lesioni, noduli o polipi sulle stesse.

Laringite e faringite

Un cenno merita la differenza, seppur sottile, tra queste due patologie. Come capire se è laringite o faringite? La seconda è un tipico disturbo del periodo invernale, per chiarire di cosa si tratta basti pensare che è il comune mal di gola. Consiste in un’infiammazione che interessa l’area compresa tra le tonsille e la faringe. La prima, invece, è l’infiammazione della mucosa laringea e delle corde vocali.

Laringite sintomi, cure e rimedi
Fonte: Pexels

Cause della laringite

Le cause della laringite, come abbiamo anticipato, sono diverse e di diversa natura. Facendo una distinzione tra la forma acuta e quella cronica, nel primo caso è solitamente dovuta a:

  • Infezioni virali
  • Inceppamento vocale, causato da urla o uso eccessivo della voce
  • Infezioni batteriche

Possibili cause di laringite cronica sono:

  • Inalazione di sostanze irritanti
  • Malattia da reflusso gastroesofageo (causa la cosiddetta laringite da reflusso)
  • Sinusite cronica
  • Alcolismo
  • Fumo
  • Uso eccessivo ed abituale della voce

Laringite e Covid

La laringite provoca l’infiammazione delle corde vocali, che possono a loro volta causare alterazioni della voce, mal di gola e difficoltà a deglutire o parlare. I soggetti affetti da COVID-19 possono sperimentare questi sintomi come effetto collaterale della malattia.

Sintomi della laringite

Quali sono i sintomi di una laringite? Oltre tosse e febbre, negli adulti e nei bambini questa condizione può provocare una serie di effetti piuttosto fastidiosi, come ad esempio raucedine, perdita della voce, placche in gola, una fastidiosa sensazione di mal di gola, sensazione di prurito alla gola e difficoltà a respirare. I sintomi includono anche:

  • Disfonia e raucedine
  • Difficoltà a deglutire
  • Difficoltà a respirare
  • Mal di gola
  • Febbre

Come si trasmette laringite? Non in tutti casi è contagiosa. Si può parlare di trasmissione solo quando è di tipo virale, batterico o fungino. E’ solo in questi casi che può essere trasmessa da persona a persona. A chi si chieda, invece, quanto dura la laringite, in via generale possiamo affermare che la forma acuta persiste per circa 10 giorni. Ricordiamo come, nel caso in cui duri più di 20 giorni sia definibile cronica.

Laringite sintomi, cure e rimedi
Fonte: Pexels

Diagnosi della laringite

Come capire se la laringite è virale o batterica? E’ il medico a fornirci tale chiarimento. Per giungere ad una diagnosi si inizia nella norma con una valutazione clinica seguita da una laringoscopia indiretta o diretta. In genere utile è la valutazione della sintomatologia. Uno dei possibili esami è la fibrolaringoscopia. La laringoscopia e la fibrolaringoscopia sono procedure diagnostiche che permettono di studiare la laringe e giungere ad una diagnosi certa.

Laringite, cure

La laringite si può curare con farmaci specifici o con rimedi naturali altrettanto efficaci. Molto spesso, quando è acuta e virale, la malattia si risolve da sola, mentre se cronica è meglio curare innanzitutto le cause che stanno alla base di tale patologia. Se nella maggior parte dei casi la laringite guarisce in modo spontaneo, è importante contattare il medico qualora i sintomi non dovessero sparire.

  • Per favorire il processo di guarigione sarebbe meglio evitare di parlare (o comunque farlo a voce bassa).
  • Bere molti liquidi in modo da mantenere idratate le mucose.
  • Evitare bevande alcoliche e caffè, e naturalmente il fumo di sigaretta (compreso quello passivo).

Sono moltissimi i farmaci che possono venire usati per curare la patologia: è naturalmente il medico a stabilire il medicinale migliore per ogni paziente, in base alla sua età, alla sua condizione, alla gravità della patologia e ad altri fattori. Vediamo come sfiammare una laringite con farmaci e rimedi naturali.

Farmaci

Se è stata scatenata da un virus, solitamente non si prescrivono antibiotici, che, invece, vengono somministrati al paziente in caso di attacco di batteri, evento molto raro. Tra i più comuni abbiamo la claritromicina e la telitromicina. Se dipende da un fungo, allora il medico potrebbe consigliarvi un farmaco antimicotico. In caso di laringite grave, il medico potrebbe anche impiegare dei corticosteroidi come il cortisone o il prednisone, ma solo in casi veramente estremi. I farmaci antiacidi, poi, vengono in nostro soccorso se il disturbo è causato dal reflusso gastroesofageo.

Quale antinfiammatorio per laringite? Ovviamente, in caso di dolore troppo intenso, potreste assumere degli antinfiammatori e antidolorifici, come quelli a base di ibuprofene o paracetamolo (utile in caso di laringite con febbre). Il medico può valutare di somministrare il Bentelan in caso di laringite acuta.

Rimedi naturali

Numerosi, poi, sono i rimedi naturali contro la laringite: molto utili i gargarismi con acqua salata tiepida, così come si consiglia sempre di bere moltissima acqua, limitare l’uso della voce, utilizzare un umidificatore per rendere l’aria della nostra stanza meno secca. Tra i farmaci naturali che possiamo utilizzare (anche come integratori) abbiamo l’arnica, l’echinacea, la salvia, la rosa canina, ma anche l’elicriso, il ribes nero, la betulla, l’agrimonia. Molto pratici gli oli essenziali da vaporizzare nell’aria per trovare beneficio.

Laringite sintomi, cure e rimedi
Fonte: Pexels

Prevenzione

È possibile prevenire la laringite? Purtroppo no, ma prendersi cura della propria salute e della propria igiene può certamente aiutare a evitare questa condizione. In tal senso, gli esperti consigliano di lavare le mani con regolarità ed evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni alle alte vie respiratorie (ad esempio il raffreddore). Evitate naturalmente il vizio del fumo e di esporvi ad agenti irritanti. Bevete le giuste quantità di acqua giornaliere e mantenete gli ambienti umidi.

  • Tenere la voce a riposo, ma evitare di bisbigliare, poiché rischiereste di peggiorare ulteriormente le cose
  • Evitare bevande contenenti caffeina, che possono aumentare la disidratazione, ed evitate la soda, che può peggiorare il problema del reflusso acido, che a sua volta può peggiorare i sintomi della laringite
  • Tenere sotto controllo le allergie, che possono causare irritazioni alla gola e infiammazione, e tradursi nel dirturbo
  • Cosa non mangiare con laringite? Se è dovuta a reflusso acido bisognerebbe consumare cibi in grado di prevenirlo. Ed in ogni caso evitare alimenti o bevande che possono irritare la gola o le corde vocali
  • Evitare sostanze irritanti: smettere di fumare ed evitare di esporsi a vapori chimici o vernici, polvere di legno o altre sostanze irritanti senza indossare una mascherina
  • Usare un umidificatore, a condizione che lo puliate seguendo le istruzioni, altrimenti rischiereste di inalare sostanze irritanti o batteri

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Appendicite: cause, sintomi, cure
Malattie

Dai sintomi alla cura, ecco cosa devi sapere sull’appendicite, come riconoscerla e quali sono i trattamenti disponibili