Benessereblog Salute Malattie Labirintite: sintomi, diagnosi e cure

Labirintite: sintomi, diagnosi e cure

Labirintite: sintomi, diagnosi e cure

Labirintite, sintomi: ci sono dei campanelli d’allarme che dovremmo riconoscere subito.  Con il termine labirintite si indica l’infiammazione di una parte dell’orecchio interno, il labirinto auricolare, zona che si occupa di garantire l’equilibrio e l’ascolto dei suoni.

Le cause della labirintite non sono ancora del tutto note. Talvolta si manifesta in seguito a otite o influenza. Le infezioni di origine virale o batterica potrebbero essere l’origine del disturbo. I batteri solitamente responsabili sono lo Streptococco pneumoniae, la Neisseria meningitidis, l’Haemophilus influenzae e la Moraxella catarrhalis. L’infiammazione può scaturire anche in seguito a stress, traumi cranici, reazioni allergiche. Tra gli altri fattori di rischio ricordiamo il fumo, l’abuso di alcol o di caffeina.

Come si cura la labirintite

Labirintite, sintomi da riconoscere

La sintomatologia dipende da persona a persona, con episodi che possono essere anche molto gravi. Possiamo notare:

  • vertigini
  • disturbi dell’equilibrio
  • perdita dell’equilibrio
  • stordimento
  • febbre
  • nausea
  • vomito
  • acufeni
  • sensazione di pressione alle orecchie
  • otalgia, dolore alle orecchie
  • ridotta capacità uditiva
  • ansia
  • nistagmo
  • eccessiva produzione di saliva
  • disturbi dell’umore
  • sensazione di malessere generale

Quanto dura la labirintite?

La patologia può diventare debilitante e provocare sintomi anche molto gravi per la salute. In genere l’infiammazione passa dopo 3-6 settimane, ma alcuni sintomi possono anche durare per mesi.

Cure della labirintite

Come si cura la labirintite? In seguito alla diagnosi, il medico può intervenire per dare sollievo ai sintomi principali. Se la labirintite è causata da infezione batterica, si deve intervenire con una terapia antibiotica, mentre per gli altri sintomi si può prescrivere antiemetici, FANS, cortisonici, anticolinergici. In caso di ansia, si può trattare con ansiolitici.

Se la causa è virale, si deve iniziare al più presto possibile una terapia antivirale, per evitare problemi ancora più gravi a carico dell’orecchio.

Si possono aggiungere anche terapie vestibolari, esercizi per migliorare l’equilibrio e per evitare le vertigini. Bisogna anche evitare ogni situazione che potrebbe aggravare i sintomi della labirintite.

Foto di graceie da Pixabay

Seguici anche sui canali social