Benessereblog Benessere Psicologia La meditazione aiuta a produrre l’ormone dell’amore

La meditazione aiuta a produrre l’ormone dell’amore

La meditazione della compassione aiuta ad alzare i livelli di ossitocina.

La meditazione aiuta a produrre l’ormone dell’amore

Guarda la galleria: Meditazione della compassione

L’ossitocina è meglio conosciuta come l’ormone dell’amore. Viene prodotto durante la gravidanza ed è responsabile del comportamento materno di cure. Anche la meditazione della compassione è in grado di alzare i livelli di ossitocina, che sono molto alti nei neo genitori e negli innamorati.

La meditazione della compassione è una forma di meditazione che si basa sulla creazione di pensieri ed emozioni di gentilezza e accoglienza e deriva dagli insegnamenti del Buddhismo. Secondo uno studio apparso sul Clinical Psychology Review, la meditazione della compassione è in grado di aiutare le persone che soffrono d’ansia e si trovano in condizioni emotive particolari.

La meditazione della compassione aiuta a produrre l’ossitocina e quindi aiuta a ridurre lo stress, migliora l’empatia, la socializzazione e la fiducia nel prossimo, proprio come accade agli innamorati e alle neo mamme. Basterebbero pochi minuti al giorno di meditazione per produrre abbastanza ormone dell’amore e innamorarsi della vita.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Perché si dice rosso di rabbia?
Psicologia

La rabbia può essere un’emozione positiva e utile, se espressa in modo appropriato. Ma quando ci lasciamo prendere la mano, può accadere che tale sentimento prenda il sopravvento, con tutte le prevedibili conseguenze che comporta. Tra le sue manifestazioni c’è anche il rossore del viso: in questo articolo ci preoccupiamo di spiegare scientificamente perché questo accade ed il significato che si cela dietro la frase “rosso di rabbia”.