Benessereblog Salute La corretta igiene orale quotidiana

La corretta igiene orale quotidiana

Le regole di una corretta igiene orale quotidiana.

La corretta igiene orale quotidiana

La corretta igiene orale quotidiana è importante per la salute dei nostri denti e per un sorriso a prova di dentista. Dobbiamo prenderci cura della nostra bocca ogni giorno: il video qui sopra, che ci arriva da una puntata di Detto Fatto condotto da Caterina Balivo, ci spiega che i denti andrebbero pulito da appena nati, con una garza sterile e un po’ di acqua minerale, fino a 100 e più anni.

A ogni età serve lo spazzolino adatto, così come serve il dentifricio giusto: i bambini, ad esempio, devono lavarsi i denti tre volte al giorno per un paio di minuti, mentre crescendo le necessità cambiano. La visita annuale dal dentista è importante proprio per capire se stiamo facendo un buon lavoro o se bisogna intervenire in qualche modo per ripristinare la salute della bocca.

Seguite i consigli del “Dottor sorriso” per una corretta igiene orale quotidiana!

Guarda la galleria: Igiene orale, i miti da sfatare

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.