Benessereblog Alimentazione Il vino aiuta nella prevenzione dei calcoli

Il vino aiuta nella prevenzione dei calcoli

Se una volta si poteva dubitare della saggezza popolare che voleva un bicchiere di vino a tavola ad ogni pasto scambiandola per una giustificazione al vizietto del bere, oggi la scienza ha confermato ampiamente quanto un po’ di vino nell’alimentazione sia salutare e addirittura consigliato.L’ultima notizia riguarda gli effetti positivi del vino sulla prevenzione dei […]

Il vino aiuta nella prevenzione dei calcoli

Se una volta si poteva dubitare della saggezza popolare che voleva un bicchiere di vino a tavola ad ogni pasto scambiandola per una giustificazione al vizietto del bere, oggi la scienza ha confermato ampiamente quanto un po’ di vino nell’alimentazione sia salutare e addirittura consigliato.

L’ultima notizia riguarda gli effetti positivi del vino sulla prevenzione dei calcoli. Che il vino rosso sia una panacea? Fa bene al cuore, è ricco di antiossidanti, aiuta addirittura la prevenzione della calcolosi. Cosa non fa, questo vino?

L’Università dell’East Anglia che ha curato lo studio però non sa ancora dirci il perché della correlazione tra minore incidenza di calcoli e abitudine di bere il vino a tavola. Gli studiosi si limitano ad avvertire: mezzo bicchiere al giorno, al massimo uno, possono davvero allungare la vita. Ma attenzione a non esagerare: chi beve di più fa solo danni.

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Il caffè fa male ai reni?
Nutrizione

Il caffè non fa male ai reni se consumato con moderazione. L’assunzione eccessiva di caffeina, presente nel caffè e in altre bevande, può contribuire ad aumentare la pressione sanguigna, un fattore dannoso per la salute renale. Tuttavia, fino ad oggi, non ci sono prove scientifiche che suggeriscano una controindicazione al consumo moderato di caffeina (2-3 tazzine di caffè al giorno) per soggetti sani o con malattie renali. Con le dovute eccezioni in caso di anziani, bambini e non solo.