Benessereblog Salute Il testosterone è il segreto della lunga vita

Il testosterone è il segreto della lunga vita

Il testosterone può essere considerato un vero e proprio “barometro della salute”. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Il testosterone è il segreto della lunga vita

Quando si parla di testosterone si tende spesso a pensare al desiderio sessuale maschile, ma in realtà questo importante ormone rappresenta anche un vero e proprio “barometro” della salute. A spiegarlo sono gli esperti della Società Italiana di Andrologia (SIA), che sottolineano come il calo di testosterone sia un problema che inizia a manifestarsi già all’età di 40 anni. Si tratta di un fenomeno fisiologico che si manifesta con l’avanzare dell’età, ma ciò non implica che debba essere sottovalutato.

Una visita è necessaria non appena si presentano i sintomi come stanchezza e riduzione della velocità di crescita della barba, perché recenti evidenze scientifiche suggeriscono che il riequilibrio dei livelli fisiologici di questo ormone, non solo ridà fiato alla passione, ma è in grado di ridurre la progressione di diverse malattie

ha fatto sapere il presidente della Società Italiana di Andrologia.

Un calo di testosterone può infatti essere collegato a un maggiore rischio di soffrire di malattie cardiovascolari entro 10 anni (con una probabilità di 2 volte e mezzo maggiore), indipendentemente da fattori come fumo e alcol, ma non solo. Una carenza di testosterone può infatti aumentare anche il rischio di soffrire di diabete del 50%, ed è collegato a un maggior rischio di soffrire di osteoporosi. Insomma, tenere sotto controllo i livelli di testosterone è molto importante per proteggere la nostra salute.

Gli esperti sottolineano che a presentare una carenza di testosterone sarebbero circa un milione di italiani fra i 40 e i 60 anni, ma è importante ricordare che si tratta di un problema che può essere contrastato rivolgendosi a uno specialista.

via | Ansa
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.