Benessereblog Benessere Giornata mondiale senza tabacco: il fumo causa l’85-90% dei casi di tumore al polmone

Giornata mondiale senza tabacco: il fumo causa l’85-90% dei casi di tumore al polmone

Giornata mondiale senza tabacco: il fumo causa l’85-90% dei casi di tumore al polmone

Il 31 maggio è la Giornata mondiale senza tabacco. Fondazione AIRC è in prima linea per informare sui danni che il fumo di sigaretta provoca. Stiamo parlando della prima causa di morte evitabile nella nostra società. Ogni anno nel mondo il fumo provoca un numero di vittime maggiore di quelle causate da alcol, AIDS, droghe, incidenti stradali, omicidi e suicidi messi insieme. Preoccupa il numero di giovani che fuma: in Italia tra i 13 e i 15 anni 1 ragazzo su 5 fuma ogni giorno sigarette tradizionali e il 18% usa sigarette elettroniche.

Il fumo causa circa l’85-90% dei casi di tumore del polmone. E aumenta il rischio di sviluppare tumori del cavo orale, della gola, del pancreas, della vescica, del colon, del rene, del seno, dell’esofago e anche leucemie. Nel 2021 Fondazione AIRC ha investito più di 6,9 milioni di euro per sostenere 69 progetti di ricerca e borse di studio contro il cancro ai polmoni, per mettere a punto nuovi strumenti di diagnosi precoce, individuare le caratteristiche molecolari dei vari tipi di cancro e sperimentare terapie mirate.

Fondazione AIRC in occasione della Giornata mondiale senza tabacco 2021 ha chiesto a 4 campioni dello sport e dello spettacolo di raccontare perché hanno deciso di non fumare, sfatando dei falsi miti legati al fumo.

Giornata mondiale senza tabacco, i 4 testimonial di Fondazione AIRC

Gianmarco Tamberi, campione mondiale di salto in alto, già l’anno scorso aveva spiegato ai ragazzi il rischio del fumo e quest’anno si rivolge ai teenager.

Insonnia da fumo: così le sigarette rovinano il tuo sonno

Gaudiano, vincitore del Festival di Sanremo 2021 nella sezione Nuove Proposte, ha perso il padre per il tumore e ha deciso di appoggiare la Fondazione per sconsigliare ai ragazzi l’uso di sigarette elettroniche e a riscaldamento di tabacco, usate perché considerate erroneamente innocue.

Mara Navarria, campionessa del mondo di spada, ricorda invece i principali fattori di rischio che possono portare a sviluppare il cancro ai polmoni.

Infine, Margherita Granbassi, campionessa olimpionica di fioretto, ambasciatrice AIRC da molto tempo, fornisce tre consigli sul perché è importante non fumare o smettere di fumare.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare