Benessereblog Salute Malattie Focolai di Coronavirus a scuola, da agosto a settembre dicembre solo il 2% del totale

Focolai di Coronavirus a scuola, da agosto a settembre dicembre solo il 2% del totale

Focolai di Coronavirus a scuola, da agosto a settembre dicembre solo il 2% del totale

Quanti sono i focolai di Coronavirus a scuola? A rispondere a questa domanda è l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), che ha svelato i dati disponibili dal 31 agosto al 27 dicembre 2020, per quello che riguarda la diffusione dell’infezione da Covid-19 tra i banchi di scuola. Sappiate che i focolai in percentuale rappresentano solamente il 2% rispetto a quelli totali a livello nazionale.

Nel periodo di tempo preso in considerazione da un Rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità sull’andamento epidemiologico nazionale e regionale dei casi di Covid-19 in età scolare (3-18 anni), i focolai scolastici identificati sono stati 3.173. La maggior parte, il 40%, ha interessato adolescenti con età compresa tra i 14 e i 18 anni. A seguire i bambini delle scuole primarie di 6-10 anni (27%), i ragazzi delle scuole medie di 11-13 anni (23%) e i bambini delle scuole per l’infanzia di 3-5 anni (10%).

Coronavirus, immunità di gregge entro fine estate?

A settembre l’età media dei casi in età scolare era di circa 12 anni. Se a ottobre è leggermente aumentata, si è tornati a quella media a novembre e dicembre. A livello nazionale i casi tra femmine e maschi è più o meno simile.

A partire dalla riapertura delle scuole si è notato un aumento progressivo dei casi giornalieri di pazienti con età compresa tra i 3 e i 18 anni. La curva poi ha iniziato a scendere dopo il 6 novembre. Il picco è stato raggiunto prima per gli adolescenti di 14-18 anni (quasi 2.000 casi) e 11-13 anni (oltre 1.000 casi) dal 27 al 30 ottobre. Poi ci sono stati i bambini delle scuole primarie di 6-10 anni (oltre 1.100 casi) dal 3 al 6 novembre e i bambini delle scuole per l’infanzia di 3-5 anni (circa 400 casi) dal 9 all’11 novembre.

Focolai di Coronavirus a scuola, le differenze tra le regioni

I picchi più alti sono stati individuati in Valle d’Aosta (circa 200/100.000) nella classe di età 14-18 anni. E in Lombardia, Liguria, PA Bolzano (intorno a 100/100.000) nelle fasce di età 14-18 e 11-13.

Un bambino aveva il Coronavirus il 21 novembre 2019

Foto di Alexandra_Koch da Pixabay

Via | Ansa

Seguici anche sui canali social