Benessereblog Salute Farmaci in gravidanza, molte donne sovrastimano i rischi

Farmaci in gravidanza, molte donne sovrastimano i rischi

Non curarsi in gravidanza per paura di danneggiare il feto non è mai una scelta saggia.

Farmaci in gravidanza, molte donne sovrastimano i rischi

Le donne lo sanno: in gravidanza i farmaci vanno assunti con moderazione e soprattutto sotto stretto controllo medico. Ciò non vuol dire che non ci si può curare. Durante una ricerca della University of East Anglia, in uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Pharmacy è emerso che troppe donne evitano di prendere medicinali in gravidanza convinte che possa danneggiare il feto. Angela Lupattelli, coautore dello studio e ricercatrice all’University of Oslo, in Norvegia, ha commentato:

I farmaci contro la nausea sono un esempio di come le donne soffrano inutilmente, lasciando che piccoli problemi possano diventare più importanti. Nausea e vomito possono essere devastanti per la donna, che non deve disidratarsi a causa della gravidanza.

Il consiglio degli esperti è il seguente: le donne dovrebbero rivolgersi al medico per chiarire ogni dubbio su eventuali rischi legati ai farmaci assunti in gravidanza. La sicurezza, infatti, dipende dal trimestre e i rischi o i benefici del trattamento possono dipendere dal grado di severità dei sintomi e da altri aspetti.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quale attività fisica può praticare chi soffre di ernia del disco?
Fitness

L’ernia del disco viene definita come una fuoriuscita di materiale discale dai normali margini dello spazio del disco intervertebrale, che determina la comparsa di dolore, disturbi sensitivi e motori. Chi soffre di questo disturbo deve sapere che la migliore prevenzione delle alterazioni posturali del rachide è il movimento. Ma quale attività fisica può praticare in sicurezza chi soffre di questo disturbo? Lo abbiamo chiesto ad un ortopedico: ecco cosa ci ha detto.