Benessereblog Salute E’ possibile donare il sangue dopo il vaccino anti Covid?

E’ possibile donare il sangue dopo il vaccino anti Covid?

E’ possibile donare il sangue dopo il vaccino anti Covid?

È possibile donare il sangue dopo aver ricevuto il vaccino anti Covid? La risposta a questa domanda, dopo le nuove Fake news circolate in merito a questo argomento, arriva direttamente da Vincenzo De Angelis, direttore del Centro Nazionale Sangue, il quale sottolinea che la vaccinazione non influenza in alcun modo la possibilità di donare il sangue. Ad insinuare l’esistenza di una correlazione nociva fra vaccino e donazione del sangue è una nuova bufala divulgata nei giorni scorsi, secondo cui le sacche di sangue raccolte da donatori vaccinati verrebbero eliminate direttamente negli ospedali.

Nulla di più falso. Lo spiegano i membri del Centro Nazionale Sangue, sottolineando quanto sia pericoloso diffondere notizie tanto false e dannose per la società e per la salute pubblica, soprattutto in questo periodo, quando c’è più bisogno che mai di nuovi donatori.

Le persone vaccinate possono tranquillamente donare il sangue. Le sacche prelevate da chi è immunizzato sono utilizzate in questi mesi per le trasfusioni senza alcuna differenza con le altre. Non c’è nessuna differenza tra il sangue dei vaccinati e quello dei non vaccinati. Entrambi salvano vite ogni giorno, e anzi ci auguriamo che siano sempre di più i donatori immunizzati,. Sarebbe un segno ulteriore dei progressi nella lotta al virus.

Donare il sangue dopo il vaccino anti Covid è possibile

I soggetti vaccinati con virus inattivati, vaccini che non contengono agenti vivi o vaccini ricombinanti, e che non hanno manifestato alcun sintomo dopo la vaccinazione, possono dunque donare sangue ed emocomponenti dopo almeno 48 ore da ciascuna vaccinazione.

A confermare tali affermazioni ci pensa anche il sito “Dottore ma è vero che?”, dove la giornalista pubblicista laureata in medicina Roberta Villa spiega che coloro che hanno riportato dei sintomi dopo il vaccino (come febbre, mal di testa e dolori muscolari) dovrebbero invece attendere una settimana dopo la completa sparizione dei sintomi prima di poter donare il sangue.

Via | Dottoremaeveroche, Ansa

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

 

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social