Benessereblog Salute Calo delle donazioni di sangue in Italia: l’appello in vista del World Blood Donor Day

Calo delle donazioni di sangue in Italia: l’appello in vista del World Blood Donor Day

Calo delle donazioni di sangue in Italia: l’appello in vista del World Blood Donor Day

Il numero delle donazioni di sangue in Italia è sceso durante il 2020, e allo stesso tempo è salita l’età media dei donatori. Questi sono alcuni dei dati emersi dal nuovo rapporto presentato al Ministero della Salute dal Centro Nazionale Sangue. Per l’esattezza, lo scorso anno si è registrata una riduzione del 3,4% delle donazioni di sangue rispetto al 2019. Si è inoltre evidenziato un calo del 2% dei nuovi donatori. Allo stesso tempo, è però aumentata l’età media delle persone che scelgono di compiere questo importante gesto.

I donatori over 45 sono infatti in aumento, a differenza delle persone appartenenti alle altre fasce di età. Durante il 2020 si è registrato anche un incremento delle donazioni in aferesi, vale a dire la donazione impiegata per prelevare plasma, piastrine e globuli rossi (+7,5%).

A conti fatti, spiegano i membri del Centro Nazionale Sangue, le trasfusioni totali sono state 2,8 milioni contro le 2,9 milioni registrate del 2019.

Andando oltre i “semplici” numeri, non possiamo non domandarci in che modo la pandemia di Covid abbia influenzato i donatori. Probabilmente avrà innescato delle comprensibili paure e incertezze che potrebbero aver scoraggiato le persone dal donare il sangue.

Donazioni di sangue in Italia: l’appello di Speranza

Riferendosi agli ultimi dati emersi, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha dunque lanciato un appello, sottolineando l’importanza della donazione del sangue per la salute di ogni cittadino:

Io penso che la donazione di sangue sia un atto straordinario, che consente ogni giorno a questa macchina del servizio sanitario di funzionare, di essere all’altezza. L’Italia prova ad investire con ogni energia, ma abbiamo sempre più bisogno di persone che facciano la propria parte, di donne e uomini che decidano di dedicare un pezzo del proprio tempo, e di dare un po’ del proprio sangue a una causa che è giusta e importante.

Proprio fra pochissime settimane, ovvero il 13 e il 14 Giugno 2021, si terrà in Italia il World Blood Donor day, evento globale che metterà al centro i giovani e il grande contributo che hanno offerto a questa importante causa. Lo ha spiegato lo stesso Direttore Generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus in un videomessaggio, dove ha sottolineato che molti donatori di sangue nel mondo sono giovani:

E’ il momento di riconoscere il loro contributo incredibile alla salute delle loro comunità. Donando sangue salvano vite. Quindi un grande ringraziamento a tutti i giovani donatori di sangue di oggi e di domani. Give blood, keep the world beating.

Scoprite anche quali sono le bufale più famose sulla donazione del sangue!

via | Ansa
Foto di mohamed Hassan da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social