Benessereblog Salute Dormire poco, tutti i rischi per la salute

Dormire poco, tutti i rischi per la salute

Dormire poco, tutti i rischi per la salute

Dormire poco fa male alla salute. Purtroppo sono sempre più frequenti i casi di insonnia, a causa dello stile di vita, troppo stressante e troppo connesso. Le tecnologie hanno purtroppo rivoluzionato la capacità di riposare delle persone, che non riescono mai completamente a staccare dal lavoro (e non solo). Ma ci sono dei rischi? Ovviamente sì e sono anche pericolosi. In cima alla classifica degli eventuali pericoli, c’è la voce ictus.

I ricercatori della University of Alabama a Birmingham hanno dimostrato come in generale dormire meno di 6 ore a notte aumenti in modo significativo il rischio di attacco ischemico o ictus, sia negli adulti che negli anziani. È una notizia che spaventa, ma può essere anche molto importante, perché potrebbe aprire nuove possibilità di prevenzione. Dormire poco fa ingrassare, perché scombina i ritmi circadiani e di conseguenza il metabolismo.

Non è tutto, perché favorisce la perdita di memoria. Meno si dorme, meno il cervello è in grado di archiviare informazioni. È come se il nostro pc si danneggiasse. Potrebbe aumentare anche il rischio di cancro, soprattutto quello al colon-retto. Anche in questo caso c’è una relazione con i ritmi circadiani, che necessità di regolarità. Un fisico che non digerisce bene, che soffre di stitichezza e che non si concede il giusto tempo per mangiare e riposare è ovviamente più esposto ad alcuni problemi. Tra questi, c’è anche la possibilità di sviluppare il diabete.

Secondo gli esperti, dormire poco riduce le aspettative di vita: le persone che riposano 5 ore hanno più probabilità di morire precocemente. Infine, la mancanza di sonno influenza l’attività di oltre 700 geni, alcuni dei quali deputati al controllo delle infiammazioni e del sistema immunitario.

Via | LaStampa
Foto | Pinterest

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social