Benessereblog Salute Diarrea: cosa mangiare e gli alimenti da evitare

Diarrea: cosa mangiare e gli alimenti da evitare

Diarrea: cosa mangiare e gli alimenti da evitare

Fonte immagine: Pixabay

La diarrea è un problema comune che può colpire adulti e bambini. La maggior parte delle persone ne soffre un paio di volte all’anno, ma spesso questo disturbo non è altro che la manifestazione di un problema passeggero, e non desta quindi particolare preoccupazione. In altri casi, la diarrea è invece il sintomo di una condizione sottostante che deve essere presa in considerazione e trattata in maniera adeguata. Ma cosa mangiare per far passare la diarrea? Quali sono i cibi ammessi e quelli da evitare?

In questo articolo scoprirai tutto ciò che bisogna sapere sulla diarrea, quali sono le cause, i rimedi e soprattutto cosa mangiare per ripristinare il benessere dell’intestino.

Cos’è e perché viene la diarrea?

Quando parliamo di diarrea, ci riferiamo a un disturbo intestinale che comporta l’evacuazione di feci molli o liquide più volte in un giorno. Generalmente tale disturbo si manifesta 2 o 3 volte nell’arco della giornata, ma può anche presentarsi una sola volta. Può inoltre protrarsi per più giorni, causando più scariche di diarrea nel corso della settimana.

Quando il problema si manifesta per molto tempo e con una certa frequenza, è necessario consultare il medico per identificare la causa scatenante. La diarrea potrebbe infatti essere il campanello d’allarme di una patologia sottostante, e frequenti evacuazioni potrebbero anche causare gravi conseguenze, a cominciare da un forte stato di disidratazione.

Quali sono le cause della diarrea?

Le cause di questo disturbo possono essere molteplici. La diarrea può presentarsi in forma acuta (per un breve lasso di tempo), in caso di infezione nel tratto intestinale o patologie, mentre può manifestarsi in forma cronica (protraendosi quindi per più tempo) in presenza di condizioni come la sindrome del colon irritabile o il morbo di Crohn.

Quando preoccuparsi?

Se la diarrea dura per più di qualche giorno, e se le feci sono molto abbondanti e presentano tracce di pus o sangue, informa il medico.

In alcuni casi la diarrea può risultare particolarmente pericolosa. I bambini malnutriti o con un sistema immunitario debole, e in generale le persone affette da malattie come l’HIV, possono infatti andare incontro a conseguenze gravi e potenzialmente fatali.

Alimentazione per diarrea

Alimentazione per la diarrea
Fonte: Pixabay

Ma a questo punto, cosa mangiare per solidificare le feci? Esistono dei cibi e dei comportamenti in grado non solo di eliminare il problema, ma anche di prevenirlo. Molti cibi possono infatti aiutare ad alleviare il problema della diarrea, ma allo stesso tempo altri potrebbero aggravarlo.

Per questo motivo, se in questo periodo soffri spesso di questo spiacevole disturbo, sarà importante seguire una dieta a base di alimenti leggeri e benefici per la salute dell’intestino.

Prima di vedere quali sono i cibi da prediligere, diamo un’occhiata alla lista dei consigli per combattere la diarrea.

Diarrea: cosa fare per farla passare?

Per far passare la diarrea velocemente è importante adottare dei comportamenti salutari e mangiare in modo sano e nutriente, ma non solo. Ecco quali sono gli altri consigli per combattere questo problema e proteggere la salute dello stomaco.

  • Mantenersi idratati e bere le giuste quantità di acqua nel corso della giornata. Evita però di bere liquidi troppo freddi o troppo caldi.
  • Evitare di svolgere attività fisica intensa, per non rischiare di disidratare ulteriormente l’organismo.
  • Non assumere cibi troppo zuccherati o troppo grassi.
  • In questa fase, riduci il consumo di alimenti che contengono molte fibre.
  • Condisci i piatti in modo semplice, evitando sughi e salse irritanti o troppo caloriche.
  • Evita di consumare porzioni troppo abbondanti e distribuisci i pasti nell’arco della giornata in maniera equilibrata.
  • Prediligi metodi di cottura semplici, come la cottura a vapore, alla piastra e così via.

Cosa mangiare in caso di diarrea?

E parliamo finalmente della corretta alimentazione per chi soffre di questo comune disturbo. Quando hai la diarrea, cosa puoi mangiare? Come abbiamo anticipato, vi sono una serie di alimenti particolarmente indicati per alleviare questo problema. Si tratta soprattutto di cibi dalle proprietà astringenti. Vediamo di quali si tratta.

  • Riso
  • Pane tostato
  • Fette biscottate
  • Patate
  • Grissini
  • Biscotti secchi senza farciture o creme
  • Cracker
  • Carni e pesci magri
  • Zuppa di pollo
  • Uova (non più di due a settimana e preparate con metodi di cottura leggeri in modo che siano facilmente digeribili)
  • Olio extravergine di oliva: l’olio EVO è un alleato per la salute intestinale, per cui sarà la scelta migliore per condire i tuoi piatti.
  • Acqua a temperatura ambiente: almeno 2 litri al giorno

Cosa mangiare a colazione quando si ha la diarrea?

Per la colazione, sono preferibili cibi leggeri e ben digeribili, come delle fette biscottate o del pane tostato, accompagnati da un caffè d’orzo o un te senza zucchero. Evita gli alimenti che possono irritare lo stomaco o rendere più difficoltoso il processo di digestione.

Dietro consiglio del medico, potresti inserire anche dei fermenti lattici nella tua dieta, per rinforzare la flora intestinale, ripristinare l’equilibrio e migliorare le tue difese.

Quale frutta mangiare in caso di diarrea?

Quando si ha la diarrea, è possibile mangiare della frutta? La risposta è si, ma bisognerà scegliere determinati tipi di frutti, e cioè:

  • Mele
  • Pere
  • Albicocche
  • Mirtilli
  • Banana (in piccole quantità e non troppo matura)
  • Agrumi.

La frutta dovrebbe essere consumata preferibilmente frullata o centrifugata.

La dieta BRAT contro la diarrea

Probabilmente avrai sentito parlare della dieta BRAT contro la diarrea e per il trattamento dell’intestino irritabile. Ti stai domandando di cosa si tratta? E’ molto semplice. la dieta BRAT è semplicemente una linea guida per proteggere il benessere dello stomaco grazie ai giusti alimenti, e cioè:

  • Banane
  • Riso
  • Mele (“apple” in inglese)
  • Toast

Come abbiamo appreso, si tratta di cibi con un basso contenuto di fibre, che ti aiuteranno quindi a rendere le feci più solide.

Cosa non mangiare con la diarrea

Abbiamo visto cosa si può mangiare quando si ha la diarrea, ma quali sono invece i cibi da evitare che potrebbero aggravare i sintomi? Gli alimenti che elencheremo di seguito dovrebbero essere assunti con parsimonia ed evitati del tutto durante la fase acuta.

  • Latte
  • Formaggi freschi, come ad esempio la mozzarella
  • Cibi contenenti zuccheri e/o dolcificanti
  • Salumi
  • Frutta secca
  • Frutta sciroppata e disidratata
  • Salse “pesanti”, come la maionese e la salsa piccante
  • Bevande alcoliche
  • Legumi e minestroni
  • Cibi integrali
  • Caffè e bevande con caffeina
  • Bevande energetiche

Come prevenire la diarrea?

Prevenire la diarrea
Fonte: Pixabay

Ma è possibile prevenire la diarrea? Se soffri di questo disturbo a causa di patologie sottostanti (come la Sindrome del colon irritabile), di volta in volta riuscirai a individuare gli alimenti da evitare e quelli da preferire per salvaguardare la salute dello stomaco. In generale, esistono alcune norme che possono aiutarti a prevenire degli episodi di diarrea:

  • Lavare spesso le mani con acqua corrente e sapone, non solo prima e dopo aver mangiato, ma anche prima di preparare i pasti.
  • Mantieni pulite le superfici della tua casa, specialmente in cucina, dove vengono preparati e maneggiati i cibi.
  • Conserva gli alimenti rispettando le norme igieniche di base in modo da evitare eventuali contaminazioni.
  • Bevi sempre acqua pulita e potabile. Preferisci l’acqua in bottiglia (anche per lavare i denti) se ti trovi all’estero in Paesi in via di sviluppo. Evita di usare ghiaccio preparato con l’acqua del rubinetto.
  • Evita di mangiare carne o pesce crudi o poco cotti se sono di dubbia provenienza.

Diarrea: cosa mangiare? Ecco cosa devi sapere

Episodi di diarrea sono comuni sia negli adulti che nei bambini. Questo problema può verificarsi circa 2 volte in un anno, e spesso si tratta di un disturbo che non desta particolare preoccupazione, ma meno che non vi siano delle patologie sottostanti.

Per bloccare la diarrea, è consigliabile assumere cibi astringenti e poveri di fibre, in grado di solidificare le feci. Fra questi vi sono ad esempio il riso, le mele e il pane tostato.

Se necessario, il medico potrebbe consigliare anche degli appositi farmaci da banco per il trattamento della diarrea.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Stomaco