Benessereblog Salute Come capire se un figlio si droga

Come capire se un figlio si droga

Come capire se un figlio si droga

Spesso iniziano a farlo nei bagni della scuola, per poi riprovare insieme agli amici durante le feste o quando si trovano da soli in casa, finché il consumo diventa sempre maggiore, sempre più preoccupante. Il numero di adolescenti che fa uso di sostanze stupefacenti è purtroppo alto, e non sono pochi i genitori preoccupati per i propri figli. Ma come fare a capire se un figlio si droga? E come agire per non rischiare di peggiorare la situazione?

In primo luogo, in casi del genere è fondamentale non perdere la calma e non agire d’impulso.

Evitate di saltare alle conclusioni senza prima aver analizzato la situazione e senza prima aver parlato apertamente con vostro figlio.

10 segnali per capire se un figlio si droga

Per capire se un figlio si droga, sarà importante imparare a cogliere i segnali. Fra i più importanti da non sottovalutare vi sono:

  1. Tendenza a isolarsi anche dai contesti positivi e dalle consuete amicizie
  2. Abbandono delle proprie passioni (ad esempio lo sport o la musica)
  3. Comportamento aggressivo
  4. Improvvisi sbalzi di umore
  5. Scarsa voglia di trascorrere del tempo in famiglia
  6. Improvvisi e inspiegabili cambiamenti nelle amicizie
  7. Stanchezza costante e anomala
  8. Cambiamenti nell’alimentazione (ad esempio con attacchi di fame improvvisa)
  9. Occhi arrossati e altri cambiamenti nell’aspetto, come pupille dilatate e maggiore sudorazione
  10. Evidente peggioramento del rendimento scolastico.

Come abbiamo accennato, di fronte a segnali del genere sarà importante non saltare alle conclusioni senza prima aver analizzato la situazione. In un adolescente, ad esempio, un comportamento simile potrebbe essere legato alla fase della vita che sta affrontando. Durante l’adolescenza infatti si sperimentano molti dei problemi elencati. In tal caso sarà molto utile prestare attenzione ai campanelli d’allarme che riguardano l’aspetto fisico (occhi arrossati, maggiore sudorazione e così via).

Se doveste avere dei sospetti, prima di accusare i vostri figli aprite un dialogo costruttivo. Urlare e minacciare non porterà a nulla. Cercate di affrontare la situazione con la giusta consapevolezza, e se necessario, chiedete aiuto a delle persone competenti ed esperte.

via | Istitutoeuropeodipendenze.it
Foto di Лечение Наркомании da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social