Benessereblog Salute Corpo Cancro della pelle, un caffè al giorno riduce i rischi

Cancro della pelle, un caffè al giorno riduce i rischi

Cancro della pelle, un caffè al giorno riduce i rischi

Il caffè potrebbe essere collegato a un minor rischio di sviluppare il cancro della pelle. Sarebbe questo quanto emerso da un nuovo studio pubblicato sul Journal of National Cancer Institute e condotto dai membri del dipartimento di ricerca sulla salute del governo degli Stati Uniti, secondo cui, per tenere alla larga questa gravissima forma di cancro, potrebbe essere utile integrare proprio il caffè nella nostra alimentazione. Per giungere a tale conclusione, gli scienziati avrebbero seguito un campione di ben 450.000 uomini e donne per un periodo di 10 anni.

I volontari avevano un’età media di 63 anni all’inizio dello studio, e nessuno presentava il melanoma maligno. Alla fine del periodo di follow up però, a quasi 3.000 partecipanti era stato diagnosticato un cancro della pelle. Stando a quanto emerso dalle analisi, sembra che le persone che bevevano più caffè avrebbero corso un minor rischio di sviluppare tale malattia.

Coloro che bevevano quattro tazze di caffè al giorno avrebbero visto infatti ridursi del 20 per cento il rischio di questa malattia rispetto invece a coloro che non ne bevevano. Già in precedenza molte ricerche avevano dimostrato quali e quanti fossero gli effetti benefici del caffè, ed in questa nuova analisi gli esperti avrebbero tenuto in considerazione fattori che avrebbero potuto influenzare il risultato, tra cui ovviamente il fumo, l’assunzione di alcol e quanto fosse soleggiata la città in cui vivevano i partecipanti.

Dal canto loro, i ricercatori sottolineano che i risultati ottenuti andrebbero comunque approfonditi con altre ricerche.

Intanto, ad esprimere il suo parere il merito a tali risultati sarebbe stata Sarah Williams, membro del Cancer Research UK, che avrebbe dichiarato:

Bere il caffè non è un modo sicuro per ridurre il rischio di sviluppare il melanoma, il tipo più grave di cancro della pelle, e questo studio non cambia le cose. Ci sono un sacco di svantaggi in questa ricerca, perché non è stato chiesto alla gente quanto spesso uscisse quando c’era il sole forte, se si proteggesse o se tendesse a prendere delle bruciature.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | DailyMail

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social