Benessereblog Alimentazione Nutrizione Quali sono gli alimenti che assorbono i gas intestinali

Quali sono gli alimenti che assorbono i gas intestinali

Alcuni alimenti possono aiutare ad assorbire i gas intestinali e ridurre il gonfiore ed i fastidiosi sintomi a questi legati. Si tratta dello zenzero, radice aromatica che vanta proprietà carminative. Di anice e finocchio, i cui semi si caratterizzano per le loro virtù antispasmodiche e antiflatulente. Della papaia e dell'ananas, grazie agli enzimi digestivi papaina e bromelina. Ma anche del carbone vegetale, sempre più diffuso. L'esclusione di alcuni cibi può migliorare la situazione.

Quali sono gli alimenti che assorbono i gas intestinali

Fonte immagine: Pexels

E’ indubbio come, conoscere quali sono gli alimenti che assorbono i gas intestinali, possa contribuire a risparmiarci numerosi disagi. Pur essendo questi ultimi una parte normale del processo digestivo, il loro accumulo può causare gonfiore addominale e non di rado dolore. Fortunatamente, esistono alcuni cibi che possono aiutare ad assorbirli in maniera del tutto naturale, riducendo di fatto i sintomi più sgradevoli. In questo articolo, analizziamo quali sono ed accenniamo alle buone abitudini che ci consentono di tenere a bada tale disturbo.

Quali sono gli alimenti che assorbono i gas intestinali
Fonte: Pixabay

Alimenti che assorbono i gas intestinali

Il meteorismo – ossia l’eccessiva produzione di gas addominali – interessa all’incirca il 15% della popolazione. A causarlo sono spesso cattive abitudini alimentari. Tra queste, il fatto di consumare i pasti troppo rapidamente, la lunga masticazione di chewing-gum e l’ingestione di determinati cibi che, o contengono naturalmente gas, oppure li producono durante la fermentazione. Fortunatamente una semplice correzione della dieta, nella maggior parte dei casi, può ridurre la frequenza di tale disturbo.

A tal proposito, alimenti che hanno la capacità di assorbire i gas intestinali sono:

  • Zenzero: tale radice aromatica stimola la digestione, combatte la diarrea e vanta proprietà carminative, ovvero aiuta l’eliminazione dei gas intestinali. Il consumo di zenzero sotto forma di tè, aggiunto alle pietanze o masticato nella sua forma fresca, può contribuire ad alleviare il gonfiore addominale.
  • Anice e finocchio: entrambi sono noti per le loro proprietà antispasmodiche e antiflatulente. I loro semi possono essere masticati dopo i pasti o consumati sotto forma di infuso per aiutare ad alleviare il disagio causato dai gas.
  • Papaya e ananas: il loro potere in tale ambito deriva dagli enzimi digestivi che contengono. Si tratta di papaina e bromelina, che possono aiutare a digerire meglio gli alimenti riducendo, di contro, la formazione dei gas all’interno dell’intestino.
  • Yogurt e alimenti probiotici: i probiotici presenti nello yogurt e in altri alimenti fermentati favoriscono l’equilibrio della flora intestinale e la riduzione di gas e gonfiore addominale.
  • Carbone vegetale attivo: rappresenta un rimedio naturale che contrasta aerofagia, flatulenza e meteorismo. Va consumato dietro consiglio di un medico o nutrizionista.
Quali sono gli alimenti che assorbono i gas intestinali
Fonte: Pexels

Sintomi associati ai gas intestinali

I gas intestinali possono causare diversi sintomi fastidiosi, tra cui:

  • Gonfiore addominale e sensazione di pienezza
  • Flatulenza e rumori intestinali
  • Dolore o crampi addominali
  • Sensazione di distensione e pesantezza
  • Eruttazione

Come tenerli a bada? Come abbiamo accennato, possono contribuire positivamente una dieta equilibrata con moderata assunzione di fibre, ma anche il fatto di masticare lentamente ed evitare di parlare mentre si mangia, fare regolare attività fisica per favorire il movimento intestinale e ridurre lo stress, poiché anche questo può influire sulla digestione.

In conclusione, i gas intestinali sono un normale sottoprodotto del processo digestivo, ma possono causare fastidi. Oltre ad evitare cibi noti per aumentarne la produzione, si possono includere nella dieta alimenti che ne favoriscono l’assorbimento come zenzero, anice e finocchio, papaya, ananas e alimenti probiotici.

FONTI:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cosa deve e non deve mangiare chi ha l’anemia mediterranea
Malattie

Chi ha l’anemia mediterranea, anche in base alla gravità della patologia del sangue, che è ereditaria e può essere trasmessa ai propri figli, deve prestare massima attenzione agli alimenti ricchi di ferro, per evitare accumuli. Il ferro è presente in alimenti di tipo animale e di tipo vegetale, anche se l’assorbimento è maggiore nei primi rispetto ai secondi e varia anche in base alle condizioni di salute di ogni paziente.