Benessereblog Alimentazione, per gli italiani la colazione è una questione di famiglia

Alimentazione, per gli italiani la colazione è una questione di famiglia

Alimentazione, per gli italiani la colazione è una questione di famiglia

L’alimentazione e la cultura del cibo sono proprio una questione di famiglia, è simbolo di una storia e di una tradizione. Non a caso si consiglia ai neogenitori di consumare almeno la cena tutti insieme, seduti a tavola, perché il bambino impara a relazionarsi positivamente con il cibo. Secondo un’indagine Io comincio bene dell’ osservatorio Doxa/Aidepi, sono in calo i ragazzi italiani che saltano la colazione grazie all’esempio di mamma e papà: se loro fanno colazione, aumenta del 50% la propensione dei figli a farla.

Non è tutto, riunirsi a tavola vuol dire comunicare meglio: gli intervistati (9 milioni di nuclei familiari con bambini e ragazzi tra i 5 e i 24 anni) hanno dichiarato che di parlare spesso o a volte il 76% degli italiani al momento della colazione. Chi la prepara? È quasi sempre la mamma, ma anche i figli (37 percento) sono abituati a scaldarsi il latte o a fare il tè. In quest’occasione, la televisione è spenta e 8 volte su 10 genitori e figli mangiano gli stessi prodotti e le stesse marche.

Che cosa si beve? Latte caldo (80%) per i bambini dai 5 ai 14 anni, ma anche per gli adolescenti (54%) e gli adulti (36%) che lo preferiscono al caffè (33%), seguono caffellatte/cappuccino (26%) e tisane/té (16%). Pietro Migliaccio, nutrizionista e Presidente della Società italiana di scienza dell’alimentazione (Sisa), ha commentato:

La diminuzione dei ragazzi che saltano la prima colazione è segnale incoraggiante di cui non possiamo che essere felici. Le ragioni di questo risultato sono riconducibili da un lato a un’offerta sempre più ampia, che invoglia anche i giovani a consumare in casa il primo pasto della giornata, dall’altro ad una attività di comunicazione che il mondo scientifico da anni porta avanti per ribadire l’importanza di nutrirsi correttamente fin dal mattino.

Via | Ansa, TMNEWS, Adnkronos

Foto | Pinterest

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social