Benessereblog Salute Terapie e Cure Aerosol con bicarbonato fai da te: funziona?

Aerosol con bicarbonato fai da te: funziona?

L'aerosol con bicarbonato di sodio funziona, come dimostrano recenti studi scientifici, anche se gli studiosi stanno ancora analizzando con cura tutte le potenzialità del rimedio naturale. Si può ricorrere al bicarbonato in caso di problemi alle vie respiratorie, come un raffreddore, e in presenza di abbondante muco, per scioglierlo e iniziare subito a respirare meglio. Non ci sarebbero controindicazioni ed effetti collaterali noti.

Aerosol con bicarbonato fai da te: funziona?

Fonte immagine: Pixabay

Il bicarbonato di sodio è un rimedio utile non solo per le pulizie di casa, ma anche per prenderci cura della nostra salute e della nostra bellezza. Sono tanti i rimedi a base di questo prodotto che possiamo sfruttare per stare subito meglio. C’è, ad esempio, chi fa l’aerosol con bicarbonato fai da te, una soluzione per liberare in modo rapido ed efficace le vie respiratorie, a detta di chi usa questo rimedio. Ma funziona davvero o ha delle controindicazioni e degli effetti collaterali da conoscere?

Il bicarbonato nell’aerosol funziona?

Forse non tutti sanno che il bicarbonato vanta proprietà antisettiche e calmanti. Lo si può usare per fare inalazioni e suffumigi. In realtà da tantissimo tempo si sfruttano i suoi benefici per liberare le vie respiratorie, ad esempio in caso di raffreddore o altri disturbi analoghi. C’è da dire, però, che usare il bicarbonato di sodio con il classico apparecchio per fare l’aerosol potrebbe essere inutile, perché possiamo ricorrere al rimedio anche con i tradizionali suffumigi (e quindi anche se non abbiamo una macchina per fare l’aerosol).

Questo perché l’aerosol è una terapia inalante: l’apparecchio utilizzato permette la dispersione delle molecole dei farmaci nel gas inalato, una dispersione che è omogenea. Funziona, però, meglio sulle molecole grosse, per cui la dispersione e l’omogeneizzazione sarebbe più complicata. Il bicarbonato di sodio, invece, è una molecole di piccole dimensioni ed è anche solubile in acqua. Non è indispensabile l’aerosol, ma possiamo fare dei classici suffumigi. Ovviamente nessuno ci vieta di usare l’apparecchio per l’aerosol. Quest’ultimo, però, risulta più pratico e comodo da usare.

Aerosol nei bambini e negli adulti, cosa sapere

A cosa serve il bicarbonato nell’aerosol?

Fare l’aerosol con il bicarbonato di sodio può aiutare in caso di problemi alle vie respiratorie, come ad esempio un raffreddore che vogliamo far passare il più velocemente possibile o che non ci permette di respirare bene, soprattutto di notte. Il bicarbonato, infatti, è in grado di ridurre la densità del muco e di contrastare anche eventuali batteri presenti, che possono provocare infezione batteriche.

I più recenti studi sulla terapia aerosolica a base di bicarbonato sottolineano che le premesse affinché diventi un ottimo rimedio naturale sono ottime, anche se, in realtà, è da tempo che le nostre nonne lo usano in caso di disturbi alle vie respiratorie. Il bicarbonato può essere un’ottima soluzione da mettere nell’aerosol per sciogliere il catarro.

bicarbonato di sodio
Fonte: Pixabay

Come fare un aerosol con bicarbonato fai da te

Per fare l’aerosol con il bicarbonato di sodio si possono usare soluzioni già pronte per il consumo e in vendita in farmacia, seguendo la posologia riportata sul foglietto illustrativo del prodotto farmaceutico (di solito si possono usare due dosi al giorno, ma meglio seguire la prescrizione medica e, quando assente, i consigli del farmacista o le indicazioni del bugiardino).

Per prima cosa si prepara l’ampolla di nebulizzazione pulendola a fondo e poi si inserisce il prodotto da inalare seguendo le istruzioni. Ci si mette la mascherina, si aziona l’apparecchio e si inizia a inspirare lentamente e con tranquillità. Come per fare un normale aerosol!

Fonti:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare