Pelle, le cinque regole per sconfiggere l'acne

Cinque consigli base per tenere sotto controllo l'acne e avere una pelle radiosa.

2243255148_cd30fdd57b_z

E' uno degli inestetismi più comuni tra gli adolescenti -e non solo-, causa primaria di insicurezze in un'età così difficile: l'acne può spesso diventare un problema serio per chi ne è afflitto, dato che le sue cause vanno  ricercate nell'attività ormonale della pubertà e dell'età adolescenziale. E' un problema somatopsichico, come spiegato di recente in un libro: lo stress della comparsa dei brufoli ne favorisce ulteriormente la formazione, quindi la psicologia gioca un ruolo importante nella diffusione di questo inestetismo.

A volte la comparsa di acne sulla pelle può essere anche sintomo di allergie e intolleranze alimentari (come al lattosio o al glutine) o anche di disfunzioni tiroidee, che possono favorirne la fioritura anche su pelli meno giovani. Oltre alla cura dell'alimentazione, primaria quando si parla di problemi di pelle, si possono utilizzare creme antibiotiche in modo da ridurre il rischio di trovarsi con le cicatrici da acne.

Primariamente, però, è bene non dimenticare le cinque regole base per sconfiggere l'acne: sono semplicissime da seguire e possono davvero essere dei consigli validi per non dover lottare con i brufoli quotidianamente. Uno ogni tanto è passabile, ma con questi suggerimenti potreste ritrovarvi con una pelle splendida senza troppo sforzo.

1. Non seccare la pelle con tonici a base alcolica e saponi aggressivi


I detergenti contro l'acne sono spesso molto potenti; nei primi giorni possono dare beneficio, ma se usati troppo di frequente tendono a seccare la pelle spingendola a produrre più sebo: questo può peggiorare il problema, specialmente per le pelli che soffrono di brufoletti temporanei, legati magari ad una questione ormonale o ad un'abbuffata di cibo. Cercate prodotti naturali privi dell'onnipresente sodium laureth sulfate (o lauryl sulfate) e alcol per una resa migliore e attenti alle maschere di argilla: possono seccare troppo.

2. Scegliere un'idratante giorno/notte non oleoso per pelli miste


L'errore più frequente è quello di sospendere l'uso dell'idratante quando appaiono i brufoli: niente di più sbagliato, perché la pelle si secca se non idratata e la situazione può peggiorare. Scegliete un buon idratante senza parabeni, ftalati e petrolati, magari di origine biologica ed ecologica, e usatelo giorno e notte. Una pelle ben idratata è meno esposta ai brufoli.

3. Preferite prodotti a base di acido salicilico.


Principio attivo dell'antipiretico per eccellenza, l'Aspirina, l'acido salicilico è un portentoso alleato contro i brufoli: lo si trova in molte creme formulate appositamente per le pelli a tendenza acneica. Aiuta a prevenire la comparsa di imperfezioni: scegliete struccanti e creme a base di questo acido e la pelle migliorerà nel giro di qualche settimana.

4. Non stuzzicare i brufoli


E' irresistibile: quando compare l'imperfezione, l'istinto è quello di estirparla con un ben colpo di dita. La maggior parte delle volte è inutile e dannoso, perché le unghie creano microferite sulla pelle che possono infettarsi e peggiorare il brufolo, creando cicatrici durature e persino più antiestetiche e durature del brufolo stesso, che tende a guarire nel giro di qualche giorno.

5. Conosci i tuoi brufoli


Non tutta l'acne è uguale: esiste l'acne cistica, che si manifesta con brufoli sottopelle ed è la più difficile da curare; ci sono i pomfi rossi e duri, dolorosi, che compaiono dopo le abbuffate e gli eccessi alcolici; i brufoletti bianchi; i punti neri; i brufoli rossi con pus. Non tutti i trattamenti sono uguali per i differenti tipi di imperfezione, ce n'è solo uno che valga per tutti: portare pazienza, perché il brufolo se ne va da solo. Al massimo, un bel gel antispot per accelerarne la scomparsa...

Via | Refinery29

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail