Come riconoscere il colpo di calore e le regole del primo soccorso

Quando la temperatura corporea sale troppo la salute corre gravi rischi. Ecco cosa fare per evitare serie conseguenze

colpo di calore primo soccorso

Il colpo di calore non è un problema esclusivamente estivo. A causarlo può infatti essere anche un'attività fisica intensa, soprattutto se svolta in ambienti caldi e umidi. In queste circostanze, così come nelle giornate calde e afose, la temperatura dell'organismo rischia di raggiungere e superare i 40 °C, causando un vero e proprio surriscaldamento del corpo. Agire per tempo è fondamentale per evitare conseguenze anche gravi. Ma come riconoscere quando si ha a che fare con un colpo di calore?

Il sintomo principale è proprio l'aumento della temperatura corporea oltre i 40 °C. Questo problema può essere accompagnato dalla mancanza di sudorazione, da nausea e vomito, dall'arrossamento della cute, dall'aumento della respirazione e dei battiti del cuore, da crampi o debolezza muscolare e da mal di testa, stato confusionale o perdita di conoscenza.

In presenza di questi disturbi è necessario contattare immediatamente un medico. Nel caso in cui si debba attendere l'arrivo dei soccorsi è fondamentale cercare di frenare l'aumento della temperatura, tentando di riportarla nella norma. Infatti basta poco tempo perché organi interni come i muscoli, i reni, il cuore e anche il cervello vengano danneggiati gravemente dalla temperatura eccessivamente alta e ritardare i soccorsi aumenta il rischio di avere a che fare con complicazioni anche molto gravi, decesso incluso.

Ecco le regole del primo soccorso da seguire nell'attesa dell'arrivo del medico:


  • spostate la vittima del colpo di calore in un luogo riparato dal sole;
  • toglietele eventuali capi d'abbigliamento in eccesso;
  • cercate di ridurre la temperatura con impacchi freddi sulla testa e sul collo, ma anche sotto alle ascelle e all'inguine;
  • se potete cercate di vaporizzare dell'acqua sul corpo surriscaldato.

Ricordate che per prevenire il colpo di calore è fondamentale evitare il surriscaldamento dell'organismo quando ci si trova in ambienti caldi e umidi: evitate di vestirvi in modo troppo pesante, bevete molto, non rimanete dentro un'auto in sosta al sole e, se trascorrete tempo all'aperto in giornate calde e assolate, indossate preferibilmente abiti di colori chiari.

Via | Mayo Clinic

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO