Cromoterapia, curarsi con il blu


La cromoterapia ha origini antichissime, poiché le medicine tradizionali hanno sempre attribuito grande importanza all'influenza dei colori sulla salute e sullo stato d'animo dell'uomo. Gli Egiziani credevano, che i colori fossero energie capaci di influenzare mente, fisico e spirito dell'uomo.

In India, la medicina ayurvedica ha sempre tenuto conto di come i colori influenzano l'equilibrio dei chakra, i centri di energia sottile che vengono associati alle principali ghiandole del corpo. Stavolta vi parlo del Blu.

E' il colore della calma, della sensibilità e della profondità interiore. L'esposizione alla luce di colore blu ha un effetto calmante ed è utile in caso d'insonnia, stress, irritabilità, nervosismo. Secondo i terapeuti che utilizzano i colori è adatto anche ai neonati.

Il blu, secondo i principi di questa affascinante medicina dolce, stimola il sistema parasimpatico diminuendo la pressione arteriosa, il ritmo del respiro e la frequenza cardiaca. Inoltre possiede proprietà antisettiche, astringenti e anestetizzanti.

  • shares
  • Mail