Aceto di mele per dimagrire con le dosi giuste

L'aceto di mele per dimagrire è davvero utile? Come gli altri tipi di aceto, può darci una mano in caso di dieta ipocalorica e se pratichiamo un po' di sana attività fisica. Ricordiamoci che non fa miracoli: ecco come usarlo.

Aceto di mele per dimagrire con le dosi

L'aceto di mele per dimagrire può essere un ottimo coadiuvante, ma non ci aspettiamo dei miracoli. L'aceto di mele, infatti, può aiutare ad attivare al meglio il metabolismo: si tratta di un sistema molto antico, che ci aiuta a rendere più attivo il metabolismo, aiutandoci a perdere peso se, però, seguiamo una dieta sana ed equilibrata, beviamo tanta acqua e facciamo un po' di sport.

L'aceto di mele ha molti benefici: contiene vitamina C, E, A, P, B1, B2, B6, oltre a moltissimi minerali come ferro, calcio, manganese, magnesio, sodio, rame, zolfo, fosforo, cloro, fluoro e silicio, senza dimenticare la pectina, elemento fondamentale per una dieta sana che fa bene al nostro organismo.

L'aceto di mele può essere comunemente assunto nell'alimentazione quotidiana, sostituendo il classico aceto con questa variante che ormai si trova sugli scaffali di tutti i supermercati. Esistono anche altre versioni in capsule o in compresse, che possono aiutrci a perdere peso come integratori: ma quali sono le dosi dell'aceto di mele per aiutarci a dimagrire?

Possiamo consumarlo mescolando 1-2 cucchiai in un bicchiere di acqua o di camomilla, una dose da assumere due volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti. Ovviamente i pasti dovranno essere sani e vari, con predominanza di frutta e verdura, ma senza dimenticare le proteine e i carboidrati. Dovrete anche praticare sport, almeno due volte a settimana, e bere tantissima acqua.

Via | Ilsole24ore

Foto | da Flickr di urbanwomenmag

  • shares
  • Mail