Quali sono i principali disturbi psicologici e come vengono classificati

Quali sono i principali disturbi psicologici e come vengono generalmente classificati?

disturbi psicologici

Ansia, fobia, depressione, paranoia, manie … ne sentiamo parlare spesso, e qualcuno le ha anche "provate sulla propria pelle”. Ma quali saranno in realtà i principali disturbi psicologici? Fare una panoramica di tutti i disturbi psicologici non è un'impresa semplice, ma ecco quali sono i principali e quelli che avrete più frequentemente sentito nominare.

In primo luogo, dovete sapere che si parla di disturbo psicologico quando questo genere di disturbo rende difficoltoso il normale svolgimento della vita del paziente. I problemi collegati ai disturbi psicologici possono essere di tipo relazionale, di tipo lavorativo, di tipo familiare e così via. Detto questo, fra i disturbi più frequenti troviamo senza dubbio quelli collegati all’ansia, come ad esempio le fobie, il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC), gli attacchi di panico, il disturbo acuto da stress, quello dell’ansia generalizzata ed il disturbo post-traumatico.

Ma fra i problemi psicologici troviamo anche quelli somatici (un caso molto famoso è ad esempio quello dell’ipocondria, ovvero la tendenza a temere di avere molte malattie). Si riscontrano in questo caso anche frequenti somatizzazioni (ricorrenti dolori somatici) e casi di dismorfofobia (tendenza ad essere eccessivamente preoccupati ed angosciati in merito al proprio aspetto fisico).

Fra i problemi psicologici troviamo anche quelli relativi alla propria identità, in cui si manifesta una tendenza alla dissociazione (amnesia dissociativa, fuga dissociativa, depersonalizzazione…).

Inoltre troviamo naturalmente anche i disturbi dell’umore. In questa categoria rientrano la depressione, la mania ed il disturbo bipolare. Non dimentichiamo inoltre i disturbi della personalità (difficoltà a rapportarsi con le altre persone, inflessibilità, difficoltà a partecipare alle attività sociali…).

Fra i disturbi psicologici rientrano infine anche i disturbi alimentari (bulimia, anoressia, Binge eating, ovvero l’alternanza fra digiuni e abbuffate, e così via), i problemi sessuali, i disturbi dell’infanzia, quelli del sonno e le tossicodipendenze.

via | Percorsiinteriori
Foto | da Pinterest di TalkTala: Chat with Licensed Therapists

  • shares
  • +1
  • Mail